Lavoro Airbnb per amanti dei viaggi: un anno fuori casa con alloggi pagati

Lavoro nei viaggi con Airbnb, un anno in giro per il mondo.

di , pubblicato il
Green Pass Europeo

Una nuova offerta di lavoro per chi ama i viaggi e il mondo del turismo è stata lanciata da Airbnb. Si tratta di viaggiare in giro per il mondo per un anno con tanto di alloggi pagati e un rimborso spese. Di seguito i dettagli su questa interessante proposta.

Offerta lavoro Airbnb per gli amanti dei viaggi, un anno con alloggi pagati

Airbnb, il noto portale di prenotazioni alloggi e case vacanze, ha lanciato un’interessante iniziativa per gli amanti dei viaggi. Il portale, infatti, seleziona 12 viaggiatori che per un anno dovranno essere disposti a viaggiare e soggiornare in alloggi già pagati messi a disposizione dagli host. Alla fine dell’esperienza otterranno anche il rimborso delle spese di trasporto. Il programma si chiama ‘Vivi ovunque, con Airbnb’ e consente agli appassionati di vivere un’esperienza unica.

Lavoro per nomadi digitali e chi opera in smart working

Infatti, lo scopo è sperimentare la vita di tutti i giorni soggiornando in case vacanze e appartamenti all’insegna della flessibilità. I 12 prescelti potranno continuare a lavorare come a casa propria. In cambio i viaggiatori dovranno condividere la propria esperienza per “contribuire allo sviluppo della piattaforma in favore di uno stile vita flessibile e nomade” come si legge in una nota.
Per poter partecipare all’iniziativa, bisognerà non solo essere appassionati di viaggi ma anche avere la possibilità di lavorare da remoto, o per chi lavora nel settore creativo, ma anche famiglie giovani disposte a sperimentare uno stile di vita nomade.
La ricerca è rivolta principalmente a 12 persone che potranno a loro volta essere accompagnate da 3 persone, e far parte di questo programma che per 12 mesi consecutivi permetterà di provare uno stile di vita nomade.

La partenza è a luglio 2021 e finirà a luglio 2022.

Vedi anche: Green pass: le regole per viaggiare in Europa dal 1 luglio, tutto quello che c’è da sapere

[email protected]

Argomenti: ,