Influenza australiana e covid-19: raccomandazioni Ministero della Salute e nuove regole positivi asintomatici entro Natale

Influenza australiana: le raccomandazioni del Ministero della Salute per evitarla.

di , pubblicato il
Influenza e covid

Da giorni, ormai, non si parla che di influenza australiana e della nuova ondata covid-19 che rischia di creare una sorta di doppia pandemia. Basta ascoltare i telegiornali o chiacchierare con qualche conoscente per rendersi conto che moltissimi bambini, ma anche adulti, sono a casa con l’influenza, a volte non è chiaro se si è contagiati dal virus influenzale o dal Covid, per cui molti fanno un tampone per sicurezza.

La situazione, comunque, è delicata. Gli esperti aspettano il picco sotto le feste di Natale. Sono già 2 milioni e mezzo gli italiani che hanno contratto l’influenza, secondo la rilevazione InfluNet dell’Istituto Superiore di Sanità. L’infezione, infatti, sta colpendo più forte a causa dell’allentamento delle misure e il fatto che per due anni è stata praticamente assente.

Influenza australiana: le raccomandazioni del Ministero della Salute per evitarla

Ma come prevenire l’influenza? Il Ministero della Salute ha pubblicato una lista di consigli, partendo dal presuposto che l’influenza si trasmette tramite le gocce di saliva di chi tossisce o starnutisce o attraverso il “contatto con mani contaminate dalle secrezioni respiratorie”. Insieme al Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, l’ISS rinnova l’invito a seguire alcune pratiche igieniche per evitare il contagio.

Come lavare bene le mani per almeno 60 secondi, soprattutto dopo aver starnutito o tossito. In mancanza di acqua e sapone vanno bene anche le soluzioni disinfettanti per le mani a base alcolica. Vale sempre la regola, inoltre, di mettersi le mani davanti la bocca quando si starnutisce o si tossisce.

Nel momento in cui si accusano sintomi respiratori, il Ministero della Salute consiglia di isolarsi.

E’ anche importante mantenere la distanza di almeno un metro da persone che presentano sintomi o evitare del tutto i contatti. Così come evitare posti affollati. Il ministero consiglia anche di non toccare bocca e naso, perché i virus si possono diffondere anche quando una persona tocca una superficie contaminata e poi si porta la mano al naso o alla bocca.

Covid-19: nuove regole positivi asintomatici entro Natale

Nel frattempo, se l’influenza australiana, tornata a bussare alla porta dopo due anni di assenza, occupa le prime pagine, anche il covid-19 non è sparito. Gli esperti hanno annunciato l’arrivo della variante Cerberus, che a breve sarà dominante e dovrebbe causare una nuova ondata.

Il ministro della Salute Orazio Schillaci, all’Adnkronos ha annunciato che a breve saranno disponibili le nuove regole sull’isolamento per i positivi al Covid, 5 giorni senza tampone finale per gli asintomatici. Con le nuove regole, i positivi che dopo 5 giorni non presenteranno più sintomi potranno tornare al lavoro anche senza fare il tampone. Questo vale per gli asintomatici o per chi non ha più febbre da almeno 24 ore. Probabilmente entro Natale Le nuove regole diventeranno realtà.

Argomenti: , , ,