I migliori vini d’Italia 2022: la top 10 della Guida Bibenda

La classifica dei migliori vini d’Italia seconda la Guida Bibenda 2022.

di , pubblicato il
Migliori vini

La nuova edizione della Guida Bibenda, valida per il 2022, ha eletto i migliori 10 vini d’Italia con il celebre riconoscimento dei Cinque Grappoli. Dietro alla graduatoria finale c’è un grande lavoro da parte dei professionisti che collaborano con Bibenda, alla luce degli oltre 27.000 assaggi. Tutti i dieci vini eletti nella Guida Bibenda come i migliori del Bel Paese hanno conquistato un punteggio minimo pari a 91/100. Per le eccellenze premiate dalla guida diretta dall’architetto Franco Ricci riflettori accesi sia sulla qualità stessa del vino sia sulla passione messa in campo dai proprietari delle cantine.

La classifica dei migliori vini d’Italia seconda la Guida Bibenda 2022

Ecco l’elenco dei 10 migliori vini d’Italia per la nuova Guida Bibenda:

-Vallée d’Aoste Pinot Noir Semel Pater 2019 – Anselmet (Valle d’Aosta)
-Barolo Cannubi 2016 – Borgogno (Piemonte)
-Miticaia 2016 – Batavigna (Toscana)
-Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore Poggio Novo 2015 – Tenute Cesaroni (Marche)
-Risvegli il nome del futuro 2020 – Castel Noha Cantine Cirulli (Umbria)
-Fiorano Bianco 2019 – Tenuta di Fiorano (Lazio)
-Ischia Biancolella Vigna del Lume 2020 – Antonio Mazzella (Campania)
-Greco di Tufo Vittorio Riserva 2008 – Di Meo (Campania)
-Donna Augusta 2019 – Vespa Vignaioli Per Passione (Puglia)
-Cannonau di Sardegna Fittiloghe 2019 – Francesco Cadinu (Sardegna).

Nella top 10 della Guida Bibenda 2022 anche il Vallée d’Aoste Pinot Noir

Nella top 10 della Guida Bibenda 2022 spicca il Vallée d’Aoste Pinot Noir Semel Prater 2019 della cantina valdostana Anselmet. Il rappresentante della Toscana è il Mitcaia 2016 della cantina Batavigna. Ottimo piazzamento anche per il Barolo Cannubi 2016, direttamente dalla cantina piemontese di Borgogno.
Il Centro Italia, oltre alla Toscana, vede per protagonista Marche, Umbria e Lazio rispettivamente con il Verdicchio dei Castelli di Jesi, l’originale Risvegli il nome del futuro e il Fiorano Bianco 2019 dell’omonima tenuta laziale.

L’unica regione a piazzare due vini nella top 10 è la Campania, con le eccellenze delle cantine Di Meo e Antonio Mazzella. Spazio anche per due vini espressione del Sud, Donna Augusta 2019 (Puglia) e Cannonau (Sardegna).

Vedi anche: Migliori vini d’Italia secondo Gambero Rosso premiati con i Tre Bicchieri 2022

Argomenti: ,