Hub vaccinali stanno chiudendo, ecco perché e quali sono le prossime tappe

Hub vaccinali stanno piano piano chiudendo, somministrazione scese del 54% a febbraio.

di , pubblicato il
Nuovo vaccino covid quarta dose

Mentre procede la campagna vaccinale per la terza dose, iniziano a chiudere i primi hub vaccinali. Nel mese di febbraio le somministrazione sono scese del 54% e le prime dose a 21mila al giorno.

Hub vaccinali stanno piano piano chiudendo, somministrazione scese del 54%

Rispetto a gennaio 2022, c’è stato un calo importante di vaccinazioni, ormai si è arrivati a quota 132 milioni di dosi somministrate e l’84,7% di persone over 5 ad essere immunizzato. Il calo delle immunizzazioni si è notato anche dalle prime dosi scese ad una media di 21mila al giorno rispetto a gennaio, motivo per cui alcuni hub stanno per chiudere. Guardando ai dati del 15 febbraio, si nota che sono state somministrate in tutto 180mila dosi, di cui 11.735 prime dosi, tra i numeri più bassi da novembre quando la campagna vaccinale era stata estesa anche ai bambini tra 5 e 11 anni. In questa fascia di età i totalmente vaccinati sono circa 931mila, mentre il 63,7% non ha ricevuto neanche una dose.

Ancora quasi 1,5 milioni di over 50 senza vaccino

C’è poi quella parte di over 50 per cui il vaccino è obbligatorio dal 1 febbraio ma che nonostante l’obbligo non si sono vaccinati. Secondo l’ultimo report dell’11 febbraio, sono ancora 1,404 milioni di over 50 senza nemmeno una dose, di cui 628mila proprio nella fascia dei 50enni. Dall’1 al 15 febbraio, sono state somministrate circa 315mila prime dosi, con una media di 21mila al giorno, contro le 46mila al giorno degli ultimi 15 giorni di gennaio.
Per questo motivo si sta pensando alla chiusura degli hub vaccinali o alla riduzione dell’orario per molti hub sparsi in Italia. A marzo, quando il calo sarà ancora più deciso e la curva del contagio dovrebbe scendere ancora, molto probabilmente a chiudere saranno molti più hub vaccinali.

Vedi anche: Green Pass e obbligo vaccinale fino al 2023: a ottobre si rischia nuovo boom contagi

Argomenti: ,