Guerra in Ucraina, arriva l’annuncio ufficiale di Medvedev sulla fine del mondo

Lo scenario apocalittico secondo Dmitry Medvedev sulla fine del mondo.

di , pubblicato il
Finde del mondo

La guerra in Ucraina continua senza sosta da quell’ormai lontano 24 febbraio, quando si pensava che sarebbe finita prima del previsto. E invece, a distanza di 5 mesi, la Russia non molla la presa e sta combattendo questa guerra su più fronti anche attraverso la propaganda. E mentre l’Ucraina è teatro di distruzione e attacchi, l’ex presidente russo Dmitry Medvedev è tornato a parlare della fine del mondo.

Guerra in Ucraina, lo scenario apocalittico secondo Dmitry Medvedev sulla fine del mondo 

Non è la prima volta che l’ex presidente appare con le sue profezie legate al conflitto e le conseguenze per il mondo intero. Poche ore, i media internazionali hanno rilanciato la notizia di un nuovo attacco da parte di Medvedev su un ipotetico scenario apocalittico:

“Il rifiuto dei Paesi Nato e dell’Ucraina di riconoscere la Crimea come territorio russo costituisce una minaccia sistemica per Mosca, che potrebbe portare fino ad uno scontro diretto. Questo nonostante stiano cercando di reagire e alcuni esaltati pagliacci sanguinari che di tanto in tanto spuntano lì con alcune dichiarazioni stiano anche cercando di minacciarci, ad esempio con l’attacco alla Crimea e così via”

Dmitry Medvedev, ha avvertito che nel caso si realizzasse la minaccia di un attacco alla Crimea, per tutti arriverà il giorno del giudizio e “subirebbe una risposta da fine del mondo, immediata, che non potrebbe in alcun modo evitare”. Continuano quindi le minacce da Mosca, che si dice convinta di poter raggiungere i suoi obiettivi mentre i tentativi di Kiev di resistere porteranno al collasso politico, secondo il braccio destro di Putin.

La risposta di Kiev

Non è certo la prima volta che Medvedev esprime le sue considerazioni estreme sull’Ucraina e l’Occidente, tanto che aveva anche affermato la sua volontà ad eliminare gli Occidentali.

Parole che non sono rimaste senza risposta e da Kiev non è tardata ad arrivare una pronta replica da parte del consigliere del presidente ucraino Mikhailo Podolyak:

“L’ex presidente russo è una piccola persona dimenticata dalla Storia che cerca di mostrarsi seria e minacciosa, ma che in realtà suscita solo pietà”

Argomenti: ,