Galup, la storica fabbrica di panettoni, dona 25 mila euro alla fondazione per la ricerca sul cancro

La storia dell'azienda dolciaria Galup e il bel gesto per aiutare la ricerca sul cancro.

di , pubblicato il
La storia dell'azienda dolciaria Galup e il bel gesto per aiutare la ricerca sul cancro.

Galup, l’azienda alimentare italiana, specializzata nella produzione di prodotti dolci come i panettoni, ha consegnato alla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro un assegno di 25 mila euro raccolti grazie alla vendita di colombe e di panettoni in attività di charity.

La storia della Galup

La Galup è un’azienda dolciaria fondata nel 1922 a Pinerolo da Pietro Ferrua. Questi era un fornaio pinerolese che lasciò il forno che aveva in via Torino per trasferirsi insieme alla consorte in un piccolo edificio all’angolo tra via del Duomo e via Del Pino dove aprì la pasticceria Galup. Quest’ultima ebbe subito un grande successo  grazie ad una ricetta di sua invenzione. Ferrua, infatti, inventò un panettone basso con la glassa di nocciole che fu molto gradito non soltanto ai suoi compaesani ma a tutta la regione. Proprio per questo nel 1937 si guadagnò il brevetto di “Fornitore della Real Casa”. Nel 1948, poi, in via Fenestrelle iniziò la storia industriale dell’azienda in un fabbricato moderno di 10 mila metri quadri dove ancora oggi viene prodotto il Galup.

In seguito tra gli anni cinquanta e i sessanta ci fu il vero e proprio boom in quanto l’azienda fu riconosciuta in tutto il mondo come eccellenza italiana. Tra gli anni settanta ed ottanta, invece, vi fu il picco di vendite  grazie ad una produzione artigianale di trentamila panettoni ed una media di circa settanta dipendenti. Negli anni novanta, però, iniziò il declino fino alla cessazione dell’attività che avvenne il 1° ottobre 2012. L’anno seguente, però, un gruppo di giovani imprenditori è riuscito ad acquisire la storica fabbrica di panettoni riaprendo così l’azienda.

Galup al fianco della Fondazione per la ricerca sul cancro

Il presidente della Galup il cui nome è Giuseppe Bernocco ed il socio della Tnc Group nella giornata del 12 novembre hanno donato un assegno simbolico di 25 mila euro alla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro. Esso è stato il frutto della vendita di panettoni e colombe che proseguirà anche a partire da domani 4 dicembre all’interno dell’Istituto di Candiolo.

Allegra Agnelli, che è la presidente della Fondazione, ha comunicato di essere grata alla Galup per l’impegno a favore della fondazione in quanto “iniziative come questa sono preziose perché contribuiscono in modo importante alla crescita dell’Istituto di Candiolo“.

Leggete anche: Melegatti: fermata la produzione di pandori e panettoni, cosa succede ora

[email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.