Fine della guerra in Ucraina, ecco cosa potrebbe succedere dopo il 9 maggio e i piani di Putin

Fine della guerra in Ucraina, i nuovi piani di Putin non fanno sperare nel termine del conflitto.

di , pubblicato il
Guerra in Ucraina

La guerra in Ucraina finirà il 9 maggio o da questa data cambierà qualcosa? Secondo alcune fonti inglesi, da questa data il presidente russo potrebbe cambiare passo e portare la guerra ad un nuovo livello. Nelle ultime settimane si parlava della possibilità che il conflitto terminasse a maggio, un’ipotesi che al momento sembra ormai lontana. E c’è di più. Nei piani di Putin appare anche un possibile allargamento del conflitto alla Moldavia, senza contare l’invasione dello spazio aereo in Svezia e Danimarca che ha aperto a nuovi scenari.

Fine della guerra in Ucraina, i nuovi piani di Putin non fanno sperare nel termine del conflitto

Da tempo si parla della data del 9 maggio per quanto riguarda la guerra in Ucraina. All’inizio si pensava che questa data potesse rappresentare la fine del conflitto ma invece Vladimir Putin potrebbe segnare un cambio di passo, dichiarando una guerra totale contro Kiev. A dirlo è stato il quotidiano britannico Independent.

Il 9 maggio cade l’anniversario della resa delle forze militari tedesche nella Seconda guerra mondiale; si tratta di una festa patriottica molto importante che viene celebrata ogni anno a Mosca con una parata. Per Putin, quindi, la data del 9 maggio potrebbe davvero rappresentare un cambio di gestione.

Le forze armate, infatti, sarebbero insoddisfatte per l’andamento della guerra in Ucraina e quindi il pensiero di estendere il conflitto non è da scartare, anche per dimostrare la fedeltà all’esercito russo.

Per Putin un cambio di linguaggio possibile

Un primo passo, potrebbe essere rappresentato da un cambio di linguaggio, quindi dichiarare una guerra totale contro i nazisti di tutto il mondo. Si tratta di un cambio di passo che sembra già iniziato, infatti il generale Minnekaev aveva già annunciato che Mosca è in guerra con tutto il mondo.

Per sconfiggere i nazisti, Putin potrebbe ricorrere alla mobilitazione di massa del popolo russo, come ha sottolineato il segretario della Difesa di Londra, Ben Wallace. Un’altra ipotesi sul tavolo è rappresentata dalla dichiarazione della legge marziale in Russia, un modo per richiamare anche tutte le forze militari del Paese.

Argomenti: ,