'Covid ultime notizie su come andare a messa e catechismo

Covid ultime notizie su come andare a messa e catechismo, ecco tutti i suggerimenti CEI

Covid ultime notizie su come andare a messa, la nota della Cei.

di , pubblicato il
Covid ultime notizie

Tra le ultime notizie sul covid di interesse pubblico spicca la nota inviata dal Cei ai Vescovi italiani, in cui si introducono alcuni suggerimenti sulle norme introdotte negli ultimi decreti per contenere i contagi da Covid-19.

Covid ultime notizie su come andare a messa, la nota della Cei

Come si legge nella nota, non serve il Green Pass per andare alla Messa ma è molto raccomandato l’uso della mascherina Ffp2, si invita anche a rispettare le distanze e l’igiene delle mani. Per quanto riguarda il catechismo, i ragazzi sottoposti a sorveglianza con testing non potranno frequentarlo. Norme più severe anche per i docenti dei corsi dei seminari, ai quali dal 1 febbraio saranno tenuti a possedere il Green Pass rafforzato.

Le norme per le Celebrazioni liturgiche e il catechismo 

Andando più nello specifico, in merito alle Celebrazioni liturgiche non viene richiesto il Green Pass ma si osserva quanto previsto dal Protocollo CEI-Governo del 7 maggio 2020, integrato con le indicazioni del Comitato Tecnico-Scientifico, in cui si prevedono le mascherine obbligatorie e il distanziamento tra i banchi, niente scambio di pace con la stretta di mano e le acquasantiere che dovranno rimanere vuote. Le distanze tra i banchi dovranno essere rispettate in maniera scrupolosa, deve anche essere messo a disposizione il gel igienizzante, inoltre le superfici come panche, sedie e maniglie devono essere igienizzate a fondo dopo ogni Messa. In merito alla mascherina non viene raccomandata una specifica, ma è chiaro che la Ffp2 ha sicuramente un maggior potere filtrante rispetto alla chirurgica.

Passando alle regole previste per il catechismo, le disposizioni fanno riferimento al tracciamento scolastico e la sorveglianza con testing dopo il contatto stretto in ambito scolastico.

Studenti e docenti non vengono subito messi in quarantena ma prima sottoposti a tampone e poi cinque giorni dopo. Nel periodo tra il primo e il secondo tampone, si sconsiglia la partecipazione ad attività extrascolastiche, quindi i ragazzi che si trovano sotto sorveglianza non potranno partecipare al catechismo fino all’esito negativo del secondo test dopo 5 giorni dal primo. Per catechisti, animatori ed educatori è fortemente raccomandato l’uso della mascherina FFp2, la stessa è consigliata per tutte le attività organizzate da enti ecclesiastici.
Infine dal 1 febbraio, il personale delle Facoltà Teologiche e degli Istituti di Scienze Religiose ma anche i docenti dei corsi curriculari nei Seminari devono possedere il Green Pass rafforzato.

Vedi anche: Super Green Pass come si salva sul cellulare, ecco le istruzioni per i Wallet di iPhone e Apple Watch

Argomenti: ,