Con la Finlandia nella Nato la Russia cosa farà? Il Cremlino è pronto con queste contromisure

La Finlandia vuole entrare nella Nato ma per il Cremlino tale intenzione sarebbe una minaccia per la Russia.

di , pubblicato il
Finlandia nella Nato

La Finlandia vuole entrare nella Nato ma per il Cremlino tale intenzione sarebbe una minaccia per la Russia. Con l’ingresso di Helsinki nel Patto, infatti, Mosca si ritroverebbe più vicina al confine con i territori dell’Alleanza Atlantica. Proprio per questo ha comunicato di essere pronta a contromisure tecnico-militari. Già domenica, comunque, il paese finlandese dovrebbe inviare la sua candidatura. E in merito a ciò Stoltenberg (segretario generale Nato) ha già annunciato che l’adesione sarà rapida.

Dopo la Finlandia anche la Svezia è pronta a presentare la domanda che dovrebbe arrivare già lunedì prossimo. Il motivo, ha spiegato il ministro degli esteri finlandese, è il comportamento imprevedibile della Russia. Tale Stato, infatti, è pronto ad eseguire delle operazioni rischiose e che porteranno anche in Finlandia un elevato numero di vittime. Ciò lo ha comunicato in audizione alla Commissione Esteri del Parlamento Europeo lamentando la possibilità che Mosca porti alla frontiera oltre centomila soldati.

Quali sono i timori della Finlandia?

L’invasione dell’Ucraina ha modificato l’ambiente di sicurezza europeo ed anche finlandese. Proprio per questo la Finlandia vuole entrare nella Nato. Il Cremlino, però, è già pronto a prendere delle contromisure tecnico-militari e di altro tipo se ciò avverrà. Dmitry Peskov ha infatti comunicato che tutto dipenderà dalla vicinanza delle infrastrutture dell’Alleanza vicino ai confini con la Russia.

Ha poi aggiunto che quest’ultima sta persuadendo la Finlandia ad aderire al Patto perché “punta a creare un nuovo fronte della minaccia militare alla Russia”.
In ogni caso già nei mesi scorsi il Cremlino ha sottolineato che l’ingresso di Svezia e Finlandia nella Nato avrebbe portato a gravi conseguenze militari e politiche.

In più il 14 aprile scorso Dmitry Medvedev ha avvertito che nell’eventualità, Mosca avrebbe schierato testate nucleari nel Mar Baltico.

Finlandia e Svezia nella Nato: le ripercussioni saranno anche economiche

Le ripercussioni potrebbero essere anche economiche se Svezia e Finlandia aderiranno alla Nato. Il giornale finlandese Iltalehti comunica infatti che la Russia potrebbe tagliare le forniture di gas. Fino ad ora la data di interruzione probabile era quella del 23 di maggio ovvero quella del pagamento del gas da parte di Helsinki.

Tornando alla candidatura di Svezia e Finlandia nella Nato, l’iter si crede sarà molto veloce. La Finlandia coopera infatti con l’Alleanza dal 1994 e aderisce anche al Consiglio di Partenariato euro-atlantico. Nel caso in cui i trenta parlamenti nazionali voteranno in modo veloce, quindi, l’adesione ufficiale potrà già avvenire durante il vertice del 29-30 giugno a Madrid.
[email protected]

Argomenti: ,