Classifica delle città care d’Italia 2023: ecco dove acquistare casa è un salasso

Ecco quali sono le città più care d’Italia per acquistare casa nel 2023 secondo il report stilato fa Immobiliare e Insights.

di , pubblicato il
Città più care d'Italia 2023 dove acquistare casa.

Può sembrare una banalità ma acquistare una casa per gli italiani è importante perché rappresenta un rifugio dal mondo esterno. Il problema, però, sono i costi che nel 2023 potrebbero aumentare. Ce lo svela, infatti, un report stilato da Immobiliare.it e Insights dal quale si evince quali saranno le 10 città più care d’Italia dove acquistare una casa sarà un salasso.

Nonostante i rincari, però, comprare un immobile proprio resta il desiderio della maggior parte degli italiani. E tale desiderio è cresciuto ancora di più durante il periodo della pandemia in quanto le quattro mura sono diventate il luogo in cui si è trascorso la maggior parte della propria giornata.

Si è cercato quindi di rendere la propria casa il più confortevole possibile ed è salita la voglia di possederne una propria da plasmare a propria immagine e somiglianza. Il problema degli immobili in affitto è che prima o poi si dovranno lasciare per cui in molti preferiscono accendere un mutuo.

È vero che si dovrà tirare la cinghia, visti anche i possibili aumenti di quelli variabili, ma il risultato finale ripagherà tutti i dubbi e le paure.

Ma nel 2023 dove costerà più acquistare una casa? Quali sono le città più care, il primato resta sempre a Milano?

Classifica

Immobiliare.it e Insights nello stilare la classifica delle città più care d’Italia per acquistare casa, hanno preso in considerazione le più importanti della penisola e hanno previsto l’andamento del prezzo a metro quadro.

Dall’analisi si evince che anche per il 2023 la città più cara per comprare un immobile sarà Milano. Per il centro si prevede un aumento del 2,9% a metro quadro che sfiorerà, quindi, i 5300 euro.

Si tratta di un risultato di centocinquanta volte più alto rispetto a quello attuale.

Segue al secondo posto Firenze con un rincaro dell’1,40%. Il prezzo a metro quadro di un’abitazione al centro passerà da 4128 a 4184 euro per cui la variazione (in termini assoluti) sarà di 56 euro a metro quadro.

C’è poi Bologna dove il prezzo a metro cubo di un immobile toccherà i 3419 euro con una media, quindi, del 3,9%.

Le altre città più care d’Italia

Tra le città più care d’Italia dove nel 2023 acquistare un immobile costerà di più c’è Roma. Qui il prezzo al metro quadro passerà da 3336 a 3360 euro per cui la variazione sarà di circa il +0,76%. In quinta posizione, così come per il 2022, si piazza Venezia dove la situazione resterà pressoché uguale a quella odierna. Il prezzo a metro quadro scenderà dello 0,3% per cui si passerà da 3099 a 3090 euro.

Napoli è al sesto posto ma la novità è che si andrà incontro a un calo dei prezzi in quanto quelli a metro quadro passeranno da 27737 a 2696 euro (la differenza sarà del -1,5%).

Il settimo posto lo conquista invece Verona dove ci sarà un aumento del 3,2% per cui il prezzo medio di una casa dovrebbe salire, in valore assoluto, di 80 euro al metro quadro. Quindi la spesa complessiva sarà di 2563 al metro quadro contro i 2483 euro di quest’anno.

Ottavo posto per Torino con un aumento di 30 euro in più a metro quadro secondo le stime: si passerà da 1949 a 1979 euro a metro quadro.

Infine tra le città più care d’Italia ci sono Bari e Genova. Nella prima l’incremento su base annua sarà circa del 2,8% mentre nel secondo caso di circa 70 euro. Significa che a Bari la spesa a metro quadro passerà da 1909 a 1962 euro mentre a Genova da 1602 a 1674 euro.

[email protected]

Argomenti: ,