Calendario scioperi programmati gennaio 2023: stop mezzi pubblici e settore aereo

Ecco il calendario degli scioperi programmati dalla metà alla fine di gennaio 2023, si va dai mezzi pubblici al settore aereo.

di , pubblicato il
Calendario scioperi programmati da metà a fine gennaio 2023.

Il 2023 si è aperto con tanti nuovi scioperi dei quali il Ministero ha stilato un calendario. Si attende lo stop del trasporto pubblico locale, del trasporto ferroviario ma anche di quello aereo. Sembra invece che quello proclamato dai benzinai non ci sarà.

Bisognerà quindi prestare la massima attenzione prima di organizzare qualche spostamento con autobus, treni o aerei. Saranno garantite come sempre alcune fasce orarie che saranno quelle della mattina e del pomeriggio.

Ma quali sono i motivi principali delle mobilitazioni? Ebbene, in primis l’approvazione di un salario minimo e poi la carenza di garanzie e diritti sul luogo di lavoro. Inoltre la sicurezza.

In merito a quest’ultima, qualche giorno fa c’è stato l’ennesimo episodio ai danni di un’autista di un bus, stavolta, a Piacenza. Il lavoratore ha raccontato che due persone presenti sul mezzo che guidava hanno completamente perso la testa quando è stato chiesto loro di esibire il titolo di viaggio.

Prima hanno aggredito i controllori e poi hanno cercato di sfondare la sua postazione, riuscendoci. Ha raccontato di aver subito diversi pugni al volto e di aver riportato la frattura del setto nasale. I due controllori, invece, sono stati feriti in maniera lieve: per loro la prognosi è stata tra i 10 e 15 giorni. Fatti del genere non devono più accadere, lavorare in totale sicurezza, infatti, è un diritto sacrosanto, tuona la categoria.

Detto ciò, ecco il calendario degli scioperi programmi da metà a fine gennaio diramato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Gennaio 2023

Il prossimo 20 gennaio ci sarà lo sciopero del personale “Società Trieste Trasporti” di 24 ore e quello, sempre di 24 ore, della società Atap di Pordenone.

Il giorno seguente, per 4 ore dalle 20 alle 24, incrocerà le braccia il personale della società Kyma mobilità di Taranto.

Sempre per 4 ore, dalle 10 alle 14, il 25 gennaio sciopererà il personale della società Trotta Service (Ex Saamo) di Ovada in provincia di Alessandria mentre il giorno seguente il personale Trenitalia. Esattamente quello della società Dt-Omc (Ex Ogr) dell’Emilia Romagna componenti Bologna e locomotive Rimini. Lo stop sarà di 24 ore, dalle 21.01 del 26 gennaio alle 20.59 del 27 gennaio.

Il personale della società Atm di Messina sciopererà anch’esso il 26 gennaio dalle 16 alle 19.59 mentre il giorno seguente sarà la volta del personale della Mom di Treviso (dalle 17.30 a fine servizio).

Calendario prossimi scioperi

Il 27 giugno sarà un giorno nero per il trasporto aereo. Per 24 ore, infatti, sciopereranno i dipendenti della società Swissport Italia di Milano Linate. Inoltre dalle 00.01 alle 23.59 della stessa giornata anche i lavoratori del comparto aereo e dell’indotto aeroporti.

Per 4 ore, invece, dalle 10.30 alle 14.30, incrocerà le braccia il personale della società Airport Handling aeroporto di Milano Linate e dalle 21 del 27 all’una del 28 gennaio il personale navigante tecnico della società Poste Air Cargo.

Il mese di gennaio si concluderà poi con lo sciopero di 24 ore del personale Tpl della Linea di Savona mentre il primo sciopero di febbraio sarà quello del 2. In tale giornata incrocerà le braccia il personale di Mercitalia Rail Regione Campania per 24 ore. Dalle 21.01 del 2 alle 20.59 del 3 febbraio.

[email protected]

Argomenti: ,