Bonus da 200 euro, attenzione è una truffa: l’ultimo raggiro sfrutta anche Amazon

Come funziona la truffa del bonus Amazon di 200 euro. Per fortuna esiste una soluzione molto efficace per difendersi.

di , pubblicato il
Assegno unico

Negli ultimi giorni ci sono arrivate numerose segnalazioni da parte dei nostri lettori di un fantomatico bonus Amazon del valore di 200 euro assegnato per l’apertura di un altrettanto irreale nuovo account. Il tutto condito con la ricezione del seguente messaggio: “Ti è stato assegnato un account Amazon: solo pochi giorni, investi 200 euro e guadagna mille euro al mese”. Come si dice? Nuovo anno, truffa nuova. Ovviamente il bonus da 200 euro è soltanto uno specchietto per le allodole. Altrettanto inverosimile il guadagno promesso pari a 1.000 euro al mese, che poi manco fosse questa cifra così straordinaria (aggiungiamo noi). C’è solo una cosa da fare: non fare nulla, non toccare nulla, non fidarsi in alcun modo.

Come funziona la truffa del bonus Amazon di 200 euro

Tutto ha inizio dalla ricezione di un messaggio di testo che recita più o meno così: “Ti è stato assegnato un account AMAZON: solo per pochi giorni! Investi a partire da 200e e GUADAGNA fino a 1000€/Mese”.

Al messaggio segue uno short link, cioè un link abbreviato. Se vi limitate a leggere il messaggio, non succede nulla. I problemi iniziano se cliccate sul link che compare nel messaggio di testo. Da qui in avanti, infatti, entrate ufficialmente nel tentativo di raggiro da parte di chi vi ha inviato il messaggio. Raggiro che in questo caso si chiama smishing, un termine inglese che identifica un attacco alla sicurezza informatica attraverso un banale SMS.

I malintenzionati confidano che alcuni dei destinatari del messaggio cadano nella loro trappola cliccando sul link dannoso. Il loro obiettivo è infatti infettare il dispositivo mobile attraverso l’installazione di un virus, o meglio un malware, con il quale riuscire a carpire i principali dati sensibili del raggirato, come password, credenziali di accesso a banche o aziende, eccetera.

Una volta preso possesso di questi dati possono arrivare in un attimo ad avere accesso ai conti correnti delle loro vittime e svuotarli. Oltre a rubare l’identità e commettere altri reati spacciandosi per la persona che è finita con tutte e due le scarpe nel tranello.

Come fare per evitare il raggiro

Per fortuna esiste una soluzione molto efficace per difendersi dalla truffa: cestinare il messaggio non appena lo si riceve, o comunque non cliccare mai in alcun modo sul link preceduto da promesse di facili guadagni e altre fesserie del genere. In questo modo, senza cioè fare nulla se non cestinare appunto il messaggio di testo ricevuto, vi terrete lontani dai guai. Ultimamente si sente parlare sempre più spesso di truffe online che sfruttano nomi di corrieri e altre grandi realtà.

Argomenti: ,