Bambi horror, il film della nostra infanzia in una nuova versione paurosa

Una versione completamente nuova del film per bambini e non solo. ecco Bambi horror, una pellicola destinata a far discutere.

di , pubblicato il
bambi horror

Mettere a letto i bambini, arriva Bambi horror. Già, avete capito bene, ecco la versione paurosa di un classico Disney senza tempo. Attenzione però, perché la versione originale non era poi tutta rose e fiori come ci piace ricordarla.

In realtà, il classico della Disney uscito nel 1942 per la regia di David Hand era estremamente traumatizzante, vista la sua verve spiccatamente strappalacrime e il suo epilogo triste. Quanti di noi sono rimasti scioccati dalla storia del piccolo cerbiatto? Ebbene, stavolta si farà ancora peggio.

Bambi horror, cosa vedremo nel nuovo film?

Si chiama Bambi: The Reckoning ed è realizzato da tn Studios insieme alla Jagged Edge Productions. La regia sarà affidata a Scott Jeffrey, mentre tra i produttori spicca Rhys Frake-Waterfield, già autore del film slasher splatter Winnie-The-Pooh: Blood and Honey, altra pellicola in chiave horror che rivista un personaggio classico amato dai bambini. Insomma, si tratta di una vera e propria nuova tendenza a quanto pare, forse spinta dal successo di personaggi come Five-Night Freddy’s, creature che popolano il web attraverso video di gameplay e animazioni macabre terrorizzando e al tempo stesso affascinando i più piccoli.

In realtà la pellicola si ispira innanzitutto all’opera letteraria, scritta nel 1928 da Felix Salten. A dire il vero, questo Bambi horror non sarà l’unico progetto dedicato allo storico cerbiatto. La stessa Disney sta infatti lavorando a una nuova versione live action, proprio come fatto per il Re Leon e Il libro della Giungla. Vedremo quindi anche una versione fedele al primo cartone animato ispirato al romanzo, ma al momento tutti gli occhi sono concentrati su questa variante paurosa che sicuramente sarà meglio non far vedere ai più piccoli.

Un film di paura per i bambini?

Quale sarà il target della pellicola? Spaventare i più piccoli strappando un sorriso ai grandi, oppure intrattenere proprio gli adulti tenendo quindi alla larga i piccoletti dall’opera? Scopriamolo attraverso le parole dello stesso regista:

“Il film sarà una rivisitazione dark della storia del 1928 che tutti conosciamo e amiamo. Trovando ispirazione dal look utilizzato in Il rituale di Netflix, Bambi sarà una feroce macchina per uccidere che si annida nella natura selvaggia. Preparatevi a Bambi con la rabbia!”.

Insomma, il messaggio sembra chiaro, una nuova versione slasher con il cerbiatto che ammazza tutti. Oltre a Il Rituale, presento sul catalogo Netflix e chiaro riferimento per quanto a un certo cinema “boschivo” per quanto riguarda le atmosfere e il tono della pellicola, sicuramente ci saranno spunti simili a quelli visti per la versione splatter di Winnie the Pooh. Da quest’anno i due personaggi Disney sono diventati di dominio pubblico, avendo perso i diritti. Ecco quindi perché giovani autori si stanno sbizzarrendo proponendone versioni davvero insospettabili.

Argomenti: