Arriva il Test Covid che riconosce le varianti in 4 ore

Arriva il CoVarScan che è il test che aiuta a riconoscere le varianti di Covid in quattro ore.

di , pubblicato il
covid

Arriva il CoVarScan che è il test che aiuta a riconoscere le varianti di Covid in quattro ore. Questo nuovo test è stato creato dai ricercatori della Ut Southwestern Medical Center di Dallas e sarà utile per monitorare la diffusione delle varianti e per identificarne di nuove. In questo modo si potranno adottare le giuste decisioni cliniche con una rapidità maggiore. Purtroppo la curva epidemiologica è nuovamente in salita. Nelle ultime 24 ore i casi sono stati 107.240 contro i 107.786 di ieri e gli 83.274 dello scorso giovedì. Si è superata, quindi, nuovamente la soglia critica dei centomila contagi per tre giorni consecutivi e la situazione non migliorerà. Anzi si attende il picco per la fine di luglio.

Varianti Covid: c’è un nuovo test che le riconosce

I ricercatori della UT Southwestern Medical Center di Dallas in Texas hanno creato un nuovo test che rivela in 4 ore non solo se si è positivi ma anche che variante ha causato l’infezione. Il nome del nuovo test è CoVarScan che sarà utilissimo per monitorare la diffusione delle varianti e adottare le decisioni cliniche più giuste. Si potranno curare così i malati più velocemente e capire quali varianti si stanno diffondendo nella comunità. Inoltre se ne potranno identificare di nuove. Andrew Clark che è uno degli autori dello studio pubblicato comunica di essere felice e onorato di aver creato insieme al suo gruppo uno strumento come il CoVarScan. Il motivo è che esso sarà davvero utile per la salute pubblica.

Il CoVarScan

Il nuovo test Covid “CoVarScan” semplifica i processi e si concentra sulle 8 regioni del virus Sars Cov-2. Il team di ricercatori è ibfatti riuscito a trovare un sistema che rivela le piccole mutazioni del virus. E lo fa in modo tale da identificare le strutture specifiche per ogni variante ed è proprio questo il punto di forza del nuovo test Covid. La ricerca del team di Jeffrey SoRelle è iniziata lo scorso gennaio 2021.

Quindi prima che dilagassero in tutto il mondo le varianti Delta e la contagiosissima Omicron. Adesso si parla anche di variante indiana e Massimiliano Galli mette in guardia. Avverte che “sarà un’estate difficile”. Comunica poi che serve cautela ed invita i fragili a fare subito la quarta dose in quanto attendere il nuovo vaccino anti Omicron in autunno sarebbe troppo rischioso.
[email protected]

Argomenti: ,