Allarme caldo africano e incendi in Italia e in Europa: la mappa delle zone a rischio

Allarme caldo africano e incendi in Italia e in Europa, le mappe.

di , pubblicato il
Allarme caldo africano record meteo

Continua l’allarme caldo in Italia e in Europa, a causa di Apocalisse 4800, l’ondata africana che sta attraversando il nostro paese e altre nazioni portando temperature altissime e sopra la media. Gli esperti meteo avvertono che il caldo anomalo andrà ancora avanti per tutta la settimana, con un picco durante il weekend mentre cresce l’allarme per gli incendi.

Allarme caldo africano e incendi in Italia e in Europa, le mappe

Italia, Francia e Spagna sono i tre paesi che stanno bruciando. Secondo le mappe fornite dall’Effis (European Forest Fire Information System), la situazione è molto grave e persino il Regno Unito è a rischio. Anche Copernicus, il programma di osservazione della Terra dell’Unione europea, ha fornito delle mappe che mostrano le zone a rischio. Tra queste c’è tutta la Spagna, ma anche gran parte della Francia e molte zone dell’Italia, sopratutto Sud e Isole.

In Italia, negli ultimi giorni sono scoppiati gravi incendi dal Veneto alla Toscana e fino a Roma. Gli ultimi quelli sulle colline di Massarosa, in Versilia e sul Carso, in Friuli Venezia Giulia. Altri incendi hanno interessato alcune zone alle porte di Arezzo, Caserta, Campi Bisenzio e a Bolzano nella zona sulle passeggiate di Sant’Osvaldo. Secondo Coldiretti si tratta di un dramma:
Sei incendi su dieci sono di origine dolosa ma per effetto della chiusura delle aziende agricole, la maggioranza dei boschi nazionali si trova senza sorveglianza per l’assenza di un agricoltore che possa gestirli”.

Ancora temperature da incubo fino al 25 luglio

Non va meglio in altri paesi europei. In Francia sta bruciando la regione della Gironda, dove due vasti incendi hanno bruciato 14mila ettari di vegetazione spingendosi fino alla costa atlantica e nei pressi di Bordeaux.

Nelle ultime ore, un incendio era stato segnalato anche in Bretagna e in Provenza, a causa delle altissime temperature. Allarme anche in Spagna; il direttore generale della Protezione Civile, Leonardo Marcos, ha parlato di “emergenza più importante” nella provincia di Zamora dove sono già già state evacuate 5.800 persone. Altri incendi hanno colpito la regione della Galizia e la Catalogna.
E a quanto pare, l’allarme caldo africano è destinato a continuare almeno per tutta la settimana in Italia. Resta da capire se qualcosa cambierà in meglio dal 25 luglio.

Argomenti: , ,