'51 migliori vini al mondo: c’è anche un vino italiano nel Wine of The Year

51 migliori vini al mondo: c’è anche un vino italiano nel Wine of The Year di Decanter

Classifica 51 migliori vini al mondo: il Primitivo Manduria Imperio LXXIV si posiziona al 46° posto.

di , pubblicato il
Migliori vini

La nota rivista enologica internazionale Decanter ha pubblicato la classifica dei 51 migliori vini al mondo, assegnando a ciascuna bottiglia il prestigioso riconoscimento di Wine of The Year. Nella lista c’è anche un vino italiano: a ricevere l’ambito premio è il Primitivo di Manduria Imperio LXXIV, bottiglia appartenente alle cantine Tinazzi, che vanta produzioni nelle regioni Puglia e Veneto.

Il Primitivo Manduria Imperio LXXIV viene prodotto a Carosino, in provincia di Taranto, dalla tenuta Feudo Croce, acquistata nei primi anni Duemila dalla famiglia Tinazzi e oggi trasformata in una masseria. Il vino dello storico gruppo italiano ha messo d’accordo tutti, in particolare i tre giudici che hanno dovuto stilare la classifica per conto della rivista Decanter: il Master Sommelier Stefan Neumann, il Master of Wine Matt Walls e la Master of Wine Michelle Cherutti-Kowal.

Wine of The Year di Decanter, il commento al Primitivo Manduria Imperio LXXIV

Ecco la descrizione finale del Primitivo Manduria Imperio LXXIV riportata nel Wine of The Year di Decanter: “Sentori di lavanda aromatica, aneto, lamponi cotti e concentrato di mirtilli. Speziato al palato, con incantevole equilibrio ed energia. Molto piacevole e di buona beva, con una nota persistente di finocchio sul finale”.

Non è tardato ad arrivare anche il commento del figlio del fondatore, Gian Andrea Tinazzi, che ha sottolineato la visione della Puglia da parte della società di famiglia, in aggiunta agli investimenti compiuti negli ultimi anni in termini di sviluppo e ricerca.

Classifica 51 migliori vini al mondo: il Primitivo Manduria Imperio LXXIV si posiziona al 46° posto

Per capire il traguardo prestigioso raggiunto dal Primitivo Manduria Imperio LXXIV è importante sottolineare come nella classifica stilata dal trio della giuria della rivista Decanter si sia piazzato al 46° posto, a conferma della grande concorrenza a livello internazionale.

E, ma questo non c’è bisogno di ripeterlo, è anche l’unico vino italiano della lista.

Vedi anche: Vini italiani più cercati al mondo nel 2022 secondo Wine searcher

Argomenti: ,