Volvo presenta le nuove versioni semi-ibride (MHEV) di XC60 e XC90

Volvo ha introdotto le nuove versioni semi-ibride (MHEV) da 48 volt che arricchiranno la gamma XC60 e XC90

di , pubblicato il
nuova Volvo XC60

Volvo continua a impegnarsi per l’elettrificazione. Gran parte della gamma dei suoi modelli è elettrificata. Ora, il marchio svedese ha introdotto le nuove versioni semi-ibride (MHEV) da 48 volt che arricchiranno la gamma XC60 e XC90. Visivamente queste versioni saranno rapidamente identificabili poiché adottano una nuova denominazione. Invece della lettera “D” o “T” useranno la lettera “B” che si riferisce a “Batteria”. Indipendentemente dal fatto che si utilizzi un motore termico diesel o benzina, il sistema semi-ibrido (MHEV) aggiunge un piccolo motore elettrico da 10 kW insieme a un sistema di recupero di energia durante la frenata per ricaricare la batteria da 48 volt.

L’energia recuperata viene utilizzata in determinati momenti al fine di ridurre il consumo di carburante e le emissioni fino al 15%.

Il veicolo non può muoversi in modalità completamente elettrica. La funzione del gruppo elettrico è quella di sottrarre il carico di lavoro dal motore termico. Funziona come assistente. Una delle chiavi di questo tipo di meccanica è che sono degni del badge ECO assegnato dalla DGT (direzione generale del traffico).

La versione B4 , disponibile solo in diesel e per XC60, combina un motore da 2,0 litri con 197 CV con un motore elettrico da 10 kW sempre associato a un sistema di trazione integrale e un cambio automatico a otto velocità. Un gradino sopra, troviamo la versione B5 , disponibile sia per diesel che per benzina. Nel primo caso ha un motore 2.0 da 235 CV e, nel secondo, un motore 2.0 da 250 CV. In entrambi i casi con trazione totale e trasmissione automatica di otto rapporti. Sono offerti sia per l’XC60 che per l’XC90.

Volvo ha colto l’occasione per apportare numerosi miglioramenti alla versione ibrida plug- in di XC60 e XC90 . Ora la meccanica aumenta la sua potenza massima a 420 CV, mentre l’autonomia in modalità completamente elettrica è aumentata del 15%.

Leggi anche: Volvo XC40 Recharge: ecco la prima auto completamente elettrica della casa svedese

Argomenti: