Un dipendente di Fiat Chrysler ha il Coronavirus

Un dipendente di Fiat Chrysler nell'impianto di trasmissione di Kokomo si è dimostrato positivo al coronavirus

di , pubblicato il
Fiat Chrysler

Un dipendente di Fiat Chrysler nell’impianto di trasmissione di Kokomo si è dimostrato positivo al coronavirus. Il dipendente maschio non identificato infettato da COVID-19 è stato messo in quarantena e riceve cure mediche, secondo i funzionari dell’azienda e del sindacato. Fiat Chrysler ha appreso della diagnosi mercoledì, ha detto un portavoce dell’azienda.

Un dipendente di Fiat Chrysler nell’impianto di trasmissione di Kokomo si è dimostrato positivo al coronavirus

La società ha notificato la notizia agli altri lavoratori all’impianto automobilistico di Reed Road – che impiega oltre 4.000 persone – giovedì. “Coerentemente con le linee guida CDC e con i protocolli dell’azienda, l’azienda ha messo in quarantena domestica i suoi colleghi più vicini e altri nella struttura con cui potrebbe essere entrato in contatto diretto”, ha dichiarato Jodi Tinson, portavoce di Fiat Chrysler. La compagnia ha rifiutato di confermare quante persone erano state messe in quarantena.

I dipendenti hanno iniziato a sentire sussurri su un possibile caso di coronavirus in fabbrica più di 24 ore prima che la società facesse il suo annuncio, secondo un uomo responsabile della produzione e della riparazione di parti specializzate nello stabilimento di trasmissione di Kokomo. “Se lo avessimo saputo prima sarebbe stato meglio”, ha detto il lavoratore di lunga data che ha voluto rimanere anonimo.

I funzionari dell’azienda sono venuti a conoscenza del caso di coronavirus “più tardi nel corso della giornata” mercoledì e “hanno informato i dipendenti il ​​prima possibile”, ha dichiarato Tinson. Fiat Chrysler non ha fornito ai dipendenti informazioni sulla posizione in fabbrica che il lavoratore aveva prima di essere risultato positivo al coronavirus.

Tinson non è stato in grado di confermare immediatamente quale percentuale di dipendenti della Kokomo Transmission Plant ha a disposizione un congedo per malattia.

I funzionari dell’azienda non hanno annunciato piani per attuare alcun tipo di polizza di congedo per malattia di emergenza. Le operazioni presso l’impianto di trasmissione di Kokomo continueranno “normalmente”, secondo Tinson.

Leggi anche: Fiat Chrysler sposta la produzione di uno dei suoi motori dall’Italia all’Indiana

Argomenti: