Tesla sfida gli hacker a decifrare le sue auto

Tesla mette alla prova le sue auto sfidando gli hacker, oltre 1 milione di dollari in palio

di , pubblicato il
Tesla

Tesla ha investito di più nella sua sicurezza informatica negli ultimi anni e ora sta tornando a Pwn2Own per sfidare gli hacker a violare le sue auto mettendo sul piatto 1 milione di dollari. Questi tipi di competizioni di hacking consentono a Tesla di testare e migliorare i suoi sistemi di sicurezza, che stanno diventando sempre più importanti nelle auto che ormai si stanno trasformando sempre più in computer su ruote.

Tesla mette alla prova le sue auto sfidando gli hacker, oltre 1 milione di dollari in palio

Ecco perché la casa americana ha deciso di tornare su Pwn2Own quest’anno e di farne un evento ancora più grande. “Quest’anno, Tesla torna al concorso. Partire con una nuovissima Model 3 sarà una sfida più difficile quest’anno, il che significa che anche i potenziali premi saranno molto più alti. Microsoft ritorna anche come partner e VMware ritorna come sponsor. Tutto sommato, più di $ 1.000.000 di dollari in contanti e premi sono disponibili per i concorrenti, inclusa la nuova auto Tesla. ”

Gli organizzatori dell’evento hanno poi aggiunto: “Volevamo aumentare il livello di complessità per l’evento di quest’anno. I veicoli Tesla sono dotati di più livelli di sicurezza e, questa volta, ci sono tre diversi livelli di premi all’interno della categoria Automotive che corrispondono ad alcuni dei diversi livelli di sicurezza all’interno di un’auto Tesla, con opzioni di premio aggiuntive disponibili in alcuni casi. ”

In pratica gli hacker potranno vincere sino a 700 mila dollari e una Tesla Model 3. La gara si terrà a marzo a Vancouver. David Lau, vicepresidente del software per veicoli di Tesla, ha commentato il loro impegno: “Sviluppiamo le nostre auto con i più alti standard di sicurezza sotto ogni aspetto e il nostro lavoro con la comunità di ricerca sulla sicurezza è inestimabile per noi.

Dal lancio del nostro programma di bug bounty nel 2014 – il primo a includere un veicolo di consumo connesso – abbiamo costantemente aumentato il nostro investimento in partnership con ricercatori di sicurezza per garantire che tutti i proprietari di Tesla beneficino costantemente delle menti più brillanti della comunità. Non vediamo l’ora di conoscere e premiare un ottimo lavoro in Pwn2Own in modo che possiamo continuare a migliorare i nostri prodotti e il nostro approccio alla progettazione di sistemi intrinsecamente sicuri. ”

Leggi anche: Fiat finanzierà indirettamente la fabbrica tedesca di Tesla

Argomenti: