Porsche Mission E: foto spia sulla neve

Porsche Mission E: la futura auto elettrica di Porsche è stata immortalata nelle scorse ore mentre stava svolgendo alcuni test su strade innevate nei pressi del Circolo Polare Artico

di Andrea Senatore, pubblicato il
Porsche Mission E

La Porsche Mission E è stata nuovamente spiata, come dimostrano alcune immagini apparse sul web nelle scorse ore. Stavolta la futura vettura elettrica di Porsche è stata immortalata mentre veniva sottoposta a test in condizioni prettamente invernali nei pressi del Circolo Polare Artico.

Sebbene i prototipi avvistati in queste immagini indossino gli stessi camuffamenti di altri esemplari fotografati in passato, gli ambienti innevati e il sole basso mostrano qualcosa in più delle curve e dei dettagli della nuova Mission E.

Nella parte anteriore non possiamo non notare il nastro che nasconde il badge Porsche e scorgiamo inoltre la presenza di alcuni pannelli falsi che circondano i gruppi ottici. Anche nella parte laterale c’è qualche pannello che nasconde la zona del montante posteriore dell’auto.

 

Porsche Mission E: la futura auto elettrica di Porsche è stata immortalata nelle scorse ore mentre stava svolgendo alcuni test su strade innevate nei pressi del Circolo Polare Artico

Sicuramente però è la zona posteriore quella in cui notiamo i maggiori camuffamenti. Ci riferiamo ad esempio alla zona del fanalino posteriore, ma anche alle guarnizioni del portellone del bagagliaio e al paraurti posteriore, tutte zone abbondantemente coperte.

C’è anche una falsa serie di punte di scarico incollate sull’elemento posteriore del diffusore. Come abbiamo notato in precedenza, la versione di serie di Porsche Mission E rimane fedele alla concept car del 2015, ma ha una linea del tetto meno aggressiva, che dovrebbe rendere i sedili posteriori più comodi per i passeggeri.

 

La vettura dovrebbe avere un’autonomia di 500 km e accelerare da o a 100 in 3,5 secondi

Altra cosa che notiamo è che Porsche Missione E sembra essere più piccola della Porsche Panamera di seconda generazione. Chi ha scattato le foto ha confermato che i prototipi immortalati stavano effettuando dei test molto duri se si pensa che in quella zona al momento dei collaudi vi erano temperatura intorno ai 20 gradi sotto zero.

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche di questa auto, si attendono conferme ufficiali, tuttavia la concept car si caratterizzava per la presenza di due motori elettrici per un totale di circa 600 cavalli di potenza, un’autonomia di 500 km e la capacità di accelerare da 0 a 100 in appena 3,5 secondi. Infine la velocità massima che questo modello potrebbe raggiungere dovrebbe aggirarsi intorno ai 250 km orari. 

Dunque si presume che anche la versione di produzione di Porsche Mission E possa garantire le stesse caratteristiche. Per quanto riguarda il debutto di questo veicolo sul mercato, secondo gli addetti ai lavori questo avverrà tra la fine del 2018 e gli inizi del 2019. Certamente nei prossimi mesi da questo punto di vista emergeranno maggiori informazioni.

 

Leggi anche: Tesla: il numero uno di Porsche ammette che la casa automobilistica americana le sta rubando clienti

 

Porsche Mission E

Porsche Mission E: la futura auto elettrica di Porsche è stata immortalata nelle scorse ore mentre stava svolgendo alcuni test su strade innevate nei pressi del Circolo Polare Artico

 

Leggi anche: Porsche 718 Cayman e Boxster GTS: le due nuove auto di Porsche sono arrivate, in Italia i prezzi partono da 79.400 e 81.500 euro

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Porsche

I commenti sono chiusi.