Nissan: La moglie di Ghosn dice che potrebbe non avere un processo equo in Giappone

Nissan: la moglie dell'ex numero uno Carlos Ghosn teme che suo marito non possa avere un processo equo in Giappone

di , pubblicato il
Nissan: la moglie dell'ex numero uno Carlos Ghosn teme che suo marito non possa avere un processo equo in Giappone

Carole Ghosn, la moglie dell’ex boss della Nissan Carlos Ghosn, giovedì ha sollevato dubbi sul fatto che suo marito abbia un processo equo in Giappone in un’intervista con la CNBC. “Penso che mio marito non stia avendo un processo equo, il modo in cui si comportano, il modo in cui lo stanno trattando rispetto ai giapponesi come Saikawa”, ha detto, riferendosi all’ex CEO di Nissan Hiroto Saikawa.

La moglie di Carlos Ghosn teme che suo marito non possa avere un processo equo in Giappone

Hiroto Saikawa è stato autorizzato a dimettersi all’inizio di questo mese dopo aver ammesso di essere stato pagato in eccesso in violazione delle norme aziendali a seguito di un’indagine interna. Carlos Ghosn è stato arrestato in Giappone e licenziato dalla Nissan l’anno scorso.

Sta aspettando il processo a Tokyo per accuse di cattiva condotta finanziaria che però l’ex numero uno di Nissan nega fermamente. Vedremo dunque come si evolverà questa vicenda che ormai da molti mesi tiene banco in Giappone e dentro Nissan.

Leggi anche: Nissan: la società nipponica ed EDF collaborano per accelerare l’adozione dei veicoli elettrici

Nissan: la moglie dell’ex numero uno Carlos Ghosn teme che suo marito non possa avere un processo equo in Giappone

Leggi anche: Nissan: la casa giapponese ed EVgo annunciano altre 200 stazioni di ricarica rapida per auto elettriche negli USA

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

I commenti sono chiusi.