Geely potrebbe aquistare il 50% di Smart da Daimler

Smart nei prossimi anni potrebbe diventare per metà cinese, secondo indiscrezioni Geely potrebbe acquistare il 50%

di , pubblicato il
Smart nei prossimi anni potrebbe diventare per metà cinese, secondo indiscrezioni Geely potrebbe acquistare il 50%

Sulla scia delle notizie che Daimler potrebbe essere pronta a dire addio a Smart, un nuovo rapporto afferma che la società tedesca è vicina a concludere un accordo con Geely. Secondo le fonti che hanno parlato con il Financial Times, Daimler potrebbe vendere a Geely una partecipazione del 50% nella casa automobilistica. Mentre nulla è ufficiale, un insider ha detto alla pubblicazione che un annuncio dovrebbe aver luogo prima che lo Shanghai Auto Show inizi il prossimo mese. Geely per il momento ha rifiutato di commentare, ma Daimler ha affermato di aver parlato con “diversi possibili partner di cooperazione” per la prossima generazione di veicoli intelligenti. Ciò si ricollega a precedenti relazioni che suggerivano che la compagnia stesse discutendo con BAIC e Geely.

Smart nei prossimi anni potrebbe diventare per metà cinese, secondo indiscrezioni Geely potrebbe acquistare il 50%

La partnership potrebbe servire a rendere Smart redditizia. Come riportato in precedenza, il marchio non è mai stato in grado di raggiungere il suo obiettivo di vendita globale di 200.000 unità all’anno e le vendite della ForTwo nell’ultimo anno sono diminuite a livello globale.

 Smart si è impegnata a diventare completamente elettrica ed è improbabile che cambi con il coinvolgimento di Geely. La cosa del resto non sorprende se si pensa che la Cina è il più grande mercato per i veicoli elettrici.

Leggi anche: Daimler: i pubblici ministeri tedeschi hanno aperto un procedimento penale contro il gruppo

Smart nei prossimi anni potrebbe diventare per metà cinese, secondo indiscrezioni Geely potrebbe acquistare il 50%

Leggi anche: Mercedes-Benz porta 6 novità al Salone dell’Automobile di Ginevra 2019

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: