FCA Mirafiori: nel 2019 cassa integrazione di massa in attesa della 500 elettrica

Per tutto il 2019 cassa integrazione a rotazione per i dipendenti dello stabilimento FCA Mirafiori

di Andrea Senatore, pubblicato il
FCA

Il 2020 dovrebbe essere l’anno in cui partirà la produzione della nuova Fiat 500 elettrica nello stabilimento FCA Mirafiori. Il debutto di questo nuovo modello dovrebbe finalmente garantire nel giro di qualche anno la piena occupazione dello stabilimento che da quando è iniziata la recessione nel 2008 ha visto diminuire sempre di più la propria produzione. Il provvedimento coinvolgerà 2.445 lavoratori di Mirafiori a cui si aggiungeranno altri 800 lavoratori in arrivo dallo stabilimento Fiat Chrysler di Grugliasco. Il fermo produttivo riguarderà a rotazione tutti questi dipendenti dal 31 dicembre 2018 sino al 29 dicembre del 2019. 

Per tutto il 2019 cassa integrazione a rotazione per i dipendenti dello stabilimento FCA Mirafiori

Il 2019 dunque dovrebbe rappresentare ancora un anno di sofferenza per lo stabilimento FCA Mirafiori dove attualmente viene prodotto solo il suv Maserati Levante che tra l’altro ultimamente sta vendendo di meno. Alfa Romeo MiTo che fino a luglio veniva prodotta in questa fabbrica di Fiat Chrysler è uscita definitivamente di produzione. Dal 2020 con l’arrivo di Fiat 500 elettrica le cose per l’impianto dovrebbero migliorare ulteriormente ed entro la fine del 2021 Pietro Gorlier e Mike Manley hanno promesso la piena occupazione per lo stabilimento grazie al nuovo modello che dovrebbe essere venduto in tutto il mondo con un certo successo. Infine nel corso del 2019 i dipendenti di FCA seguiranno dei corsi di aggiornamento in preparazione della produzione della prima vettura elettrica del gruppo italo americano.

Leggi anche: Fiat Chrysler: a Grugliasco e Mirafiori le situazioni più difficili secondo i sindacati

Maserati Levante

Lo stabilimento FCA Mirafiori per tutto il 2019 sarà sottoposto alla cassa integrazione per i suoi dipendenti che a turno staranno a casa

Leggi anche: Fiat Fastback: nonostante il successo ottenuto non è ancora arrivato l’ok alla sua produzione

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler