BMW aumenta la produzione di propulsori elettrici

A causa della crescente domanda di veicoli elettrificati BMW aumenta la produzione di motori elettrici

di , pubblicato il
bmw

BMW sta aumentando le capacità produttive e il numero di dipendenti nel suo centro di competenza per la produzione di motori elettrici a Dingolfing più velocemente di quanto inizialmente previsto, a causa dell’elevata domanda.

A causa della crescente domanda di veicoli elettrificati, l’impianto prevede che il numero di moduli necessari per la produzione di batterie ad alta tensione raddoppierà rispetto allo scorso anno. Lo ha annunciato la casa tedesca in un comunicato stampa. Anche il numero di motori elettrici richiesti aumenterà “in modo significativo”.

A causa della crescente domanda di veicoli elettrificati BMW aumenta la produzione di motori elettrici

Entro la fine dell’anno, il numero di dipendenti BMW che lavorano nella mobilità elettrica passerà da circa 600 a oltre 1.400 persone. Secondo i piani dell’azienda tedesca, a medio termine lavoreranno fino a 2.000 dipendenti su motori elettrici, moduli batteria e dispositivi di accumulo ad alta tensione.

L’intero centro di competenza verrà inoltre ampliato “da 8.000 metri quadrati attualmente a 80.000 in futuro”, secondo Michael Nikolaides, responsabile di Production Motors ed E-Drives. Il Gruppo è inoltre alla ricerca di un’area adatta intorno a Dingolfing per costruire un proprio centro di approvvigionamento per la produzione di e-drive.

Per il prossimo avvio e la prevista crescita del volume, BMW è attualmente alla ricerca di personale interno ed esterno qualificato “su larga scala”. Nikolaides conferma: “Stiamo anche cercando nel mercato degli specialisti per la futura tecnologia della mobilità elettrica”.

Da Dingolfing , BMW non solo fornisce allo stabilimento locale di veicoli componenti per azionamenti elettrici, ma anche “gran parte” degli impianti BMW mondiali. Le batterie per i3, ad esempio, vengono assemblate a Dingolfing e quindi consegnate allo stabilimento di Lipsia.

Di recente,  BMW ha presentato diversi modelli PHEV, tra cui la serie 3 costruita nello stabilimento principale di Monaco. La produzione di iX3 inizierà quest’anno ma in Cina. Nel 2021 seguiranno altri due BEV, iNext e i4. L’i4 sarà costruito a Monaco e l’iNext a Dingolfing. Oggi le versioni PHEV delle serie 5 e 7 sono assemblate in Dingolfing.

Leggi anche: Mercedes-Benz è la regina delle auto premium nel 2019 battute Audi e Bmw

 

Argomenti: