Aston Martin svela una moto da 108 mila euro solo per la pista

Lunedì a Milano Aston Martin ha mostrato la AMB 001, una motocicletta da 180 CV legale solo per l'uso in pista

di , pubblicato il
Aston Martin AMB 001

Aston Martin sta provando le due ruote. Lunedì al salone motociclistico di Milano, il marchio britannico ha debuttato con l’AMB 001, una motocicletta da 180 CV legale solo per l’uso in pista. La motocicletta sarà prodotta in collaborazione con il marchio britannico di motociclette Brough Superior e sarà la prima volta in cui un modello Brough Superior sarà dotato di un motore V-twin con turbocompressore.

Lunedì a Milano Aston Martin ha mostrato la AMB 001, una motocicletta da 180 CV legale solo per l’uso in pista

La AMB 001 fa parte della tradizione di lunga data dei marchi di lusso che mettono il loro nome su prodotti non automobilistici, come gli orologi, afferma Ian Fletcher, analista automobilistico presso la società di ricerca IHS Markit. “Aston Martin sembra essere davvero grande in termini di diffusione del marchio in lungo e in largo nella costruzione di barche a motore e cose, e questo fa parte di ciò”, afferma Fletcher. “Penso che per alcuni aspetti, la motocicletta si rivolge a chi ama questo marchio  e lo vuole abbracciare completamente”, ha detto Fletcher.

L’AMB 001 sarà assemblato a mano nello stabilimento Brough Superior a Tolosa in Francia, con consegne a partire dall’ultimo trimestre del 2020. La moto avrà un motore da 997 cc costruito da Brough, con dettagli esterni che riflettono la partnership che include il logo alato Aston Martin e un lavoro di verniciatura “Stirling Green and Lime Essence”, secondo un comunicato che acclamava i tradizionali colori da corsa di Aston Martin.

Le ruote, le forcelle e i gruppi dei freni saranno in nero opaco, con accenti nudi in fibra di carbonio. Il sedile sarà in pelle abbronzata oxford, cucita a mano. Fondata nel 1919, Brough fallì nel 1940, prima di essere rianimata dal designer di motociclette Thierry Henriette nel 2013. I vantaggi per l’azienda sono un aumento della visibilità e probabilmente un po’ di liquidità. Il vantaggio per Aston Martin è meno evidente, soprattutto considerando che l’industria motociclistica ha lottato per attrarre piloti più giovani negli ultimi anni.

Non ci si può aspettare che la società realizzi un guadagno significativo sulle moto, che saranno vendute per 108.000 euro ciascuna in un’edizione rigorosamente limitata di 100.

Leggi anche: Aston Martin registra una perdita di 95 milioni di dollari nella prima metà dell’anno

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

I commenti sono chiusi.