Alfa Romeo crea una Giulia Giulia Quadrifoglio per la 1000 Miglia

Una speciale versione di Giulia Quadrifoglio è stata mostrata nei giorni scorsi dal Biscione per omaggiare la 1000 Miglia

di , pubblicato il
Una speciale versione di Giulia Quadrifoglio è stata mostrata nei giorni scorsi dal Biscione per omaggiare la 1000 Miglia

Alfa Romeo ha presentato una Giulia Quadrifoglio speciale alla 1000 Miglia allo scopo di celebrare il suo legame di lunga data con il famoso evento. Questa Giulia  è stata realizzata in colore Ocra, un luccicante oro lucido che fa davvero esplodere la berlina sportiva. La casa automobilistica del Biscione dice che il colore distintivo è stato progettato per assomigliare ad una tonalità di arancio / giallo che lo storico marchio milanese ha offerto per alcuni dei suoi modelli negli anni ’60 e ’70. Ricordiamo che quest’anno la casa automobilistica milanese che fa parte del gruppo Fiat Chrysler è stata la grande protagonista della 37 esima rievocazione della storica corsa che si è conclusa nella giornata del 18 maggio 2019.

Una speciale versione di Giulia Quadrifoglio è stata mostrata nei giorni scorsi dal Biscione per omaggiare la 1000 Miglia

Alfa Romeo infatti era la casa automobilistica ad avere più auto in gara. Molte di queste venivano direttamente dal museo “La Macchina del Tempo” di Arese. anche tra le auto dell’organizzazione vi erano numerose auto del Biscione tra cui Giulia e Stelvio Quadrifoglio anche nella speciale versione Alfa Romeo Racing. Anche la vincitrice della gara è stata un’auto del marchio italiano. Si tratta della 6C 1500 SS del 1928 condotta da Giovanni Moceri e Daniele Bonetti.

Leggi anche: Alfa Romeo Stelvio: consegnate 97 esemplari alla Guardia Civil in Spagna

Giulia Quadrifoglio: ecco la versione speciale della berlina di segmento D del Biscione creata appositamente per omaggiare la 100 Miglia

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia e Stelvio: un confronto con le rivali in USA nel primo trimestre 2019

.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: