Vaccini obbligatori: cosa si rischia non vaccinando i propri figli?

Per i genitori che decidono di non vaccinare i figli esclusa la perdita della patria potestà ma permane l'elevazione di multe e la non ammissione dei bambini fino a 6 anni in asili nido e scuole dell'infanzia.

di , pubblicato il
Per i genitori che decidono di non vaccinare i figli esclusa la perdita della patria potestà ma permane l'elevazione di multe e la non ammissione dei bambini fino a 6 anni in asili nido e scuole dell'infanzia.

Buona sera vorrei saper se non faccio il vaccino mpr a mia figlia cosa possono fare oltre l esclusione dal nido e la sanzione amministrativa? Possono segnalare al tribunale dei minori? La legge non cita più la patria potestà però voglio esserne certa.Grazie per l’attenzione

Anche se inizialmente nel decreto vaccini era prevista la perdita della patria potestà per i genitori inadempienti, nel 2017 il decreto stesso e le sanzioni sono state ammorbidite.


Ferma restando, quindi, l’obbligatorietà delle vaccinazioni fino all’età di 16 anni, le modifiche apportate al testo porta una riduzione significativa di multe, l’eliminazione, tranne casi eccezionali, della perdita della patria potestà e l’introduzione di un meccanismo per verificare vaccinazioni obbligatorie e quelle che possono essere evitate.

Obbligo vaccini e patria potestà: cosa si rischia

Dal decreto, sostanzialmente, è stata eliminata la norma che consente al Tribunale dei minori di ritirare la patria potestà per i genitori che si rifiutano di vaccinare i figli minori di 16 anni. Introdotta anche una riduzione della multa (inizialmente variabile dai 500 ai 7500 euro) a una sanzione che va dai 100 ai 500 euro in base alle inadempienze. La terza novità introdotta nell’ammorbidimento del decreto, inoltre, riguarda il numero dei vaccini obbligatori, che sono stati individuati in 12 e che ogni 2 o 3 anni, in base alla copertura raggiunta, potranno essere diminuiti.

Decreto vaccini: quali rischi ancora?

Gli unici rischi che permangono nel non vaccinare bambini fino a 6 anni è la non ammissione all’asilo nido e alla scuola dell’infanzia e a livello pecuniario l’elevazione di multe da 100 a 500 euro per ogni blocco di vaccinazioni non fatte (multe che si ripeteranno in occasione di ogni richiamo non somministrato al bambino).

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.