Superbonus alberghi. Elenco completo delle spese ammissibili, indicazioni Ministero del turismo

Sono agevolati anche gli interventi di digitalizzazione, acquisto di modem, router e impianti wifi

di , pubblicato il
Superbonus 110% e 80% a due corsie: il Governo non lascia ma raddoppia, ecco come

Il Ministero del turismo ha pubblicato l’elenco delle spese agevolabili con il superbonus alberghi. Il riferimento è all’agevolazione introdotta dall’art. 1 D.L. 152/2021, c.d decreto Piano nazionale ripresa e resilienza, decreto PNRR.

Il superbonus alberghi

Al fine di migliorare la qualità dell’offerta ricettiva, il Governo, ha inserito nel decreto PNRR, una serie di agevolazioni in favore delle imprese turistiche.

Nello specifico, le agevolazioni consistono in un mix di incentivi quali:

  • un credito di imposta fino all’80 per cento delle spese ammissibili sostenute per gli interventi agevolati,
  • un contributo a fondo perduto, non superiore al 50 per cento delle spese sostenute per gli interventi agevolati per un importo massimo pari a 40.000 euro (incrementato a determinate condizioni);
  • finanziamenti a tasso agevolato previsto dal decreto interministeriale del 22 dicembre 2017 a condizione che almeno il 50 per cento di tali spese sia dedicato agli interventi di riqualificazione energetica.

Il finanziamento agevolato spetta solo in riferimento alle spese non coperte nè dal credito d’imposta nè dal contributo a fondo perduto.

Il mix di incentivo è meglio conosciuto come superbonus alberghi.

Rientrano tra i potenziali beneficiari: le imprese alberghiere, le strutture che svolgono attività agrituristica, come definita dalla legge 20 dalla legge 20 febbraio 2006, n 96, e dalle pertinenti norme regionali, le strutture ricettive all’aria aperta, nonché le imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale, ivi compresi gli stabilimenti balneari, i complessi termali, i porti turistici, i parchi tematici, inclusi i parchi acquatici e faunistici.

L’elenco delle spese agevolabili

Con un apposito avviso pubblicato nei giorni scorsi, il Ministero del Turismo ha individuato nello specifico le singole spese ammesse al Superbonus alberghi.

Per ogni intervento agevolato sono individuate le relative spese ammissibili.

Interventi di incremento dell’efficienza energetica

Sono agevolate  le spese per gli interventi di cui all’articolo 5 del decreto 6 agosto 2020 del Ministro dello sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, i previsti dal decreto 6 agosto 2020, ad eccezione degli interventi di cui alle lettere a) e b) che devono soddisfare, con riguardo ai valori di trasmittanza termica, i requisiti riportati nell’appendice B all’allegato 1 del decreto del Ministro dello sviluppo economico 26 giugno 2015.

Interventi di riqualificazione antisismica

E’ ammessa al superbonus alberghi:

  • qualsiasi spesa inerente alla realizzazione di opere destinate a migliorare il comportamento antisismico dell’edificio;
  • le spese per l’acquisto di beni destinati a strutture esistenti, già in regola con la normativa antisismica vigente nella zona di riferimento, a condizione che l’acquisto sia idoneo a migliorare il comportamento antisismico dell’edificio.

Tale miglioramento dovrà essere attestato da un tecnico qualificato a ciò autorizzato.

Eliminazione delle barriere architettoniche

In merito agli interventi di eliminazione delle barriere architettoniche,  rientrano nel superbonus:

  • la sostituzione di finiture, quali in particolare pavimenti, porte, infissi esterni, terminali degli impianti, il rifacimento o l’adeguamento di impianti tecnologici quali servizi igienici, impianti elettrici, citofonici, impianti di ascensori, domotica;
  • gli interventi di natura edilizia più rilevante, quali il rifacimento di scale ed ascensori, l’inserimento di rampe interne ed esterne agli edifici e di servoscala o piattaforme elevatrici;
  • la realizzazione ex novo di impianti igienico-sanitari adeguati all’ospitalità delle persone diversamente abili, così come la sostituzione di impianti sanitari esistenti con altri adeguati all’ospitalità delle persone diversamente abili;
  • le sostituzione di serramenti interni, quali porte interne, anche di comunicazione, in concomitanza di interventi volti all’eliminazione delle barriere architettoniche;
  • l’installazione di sistemi e tecnologie volte alla facilitazione della comunicazione ai fini dell’accessibilità.

Altre spese agevolabili

Sono altresì agevolate le spese connesse ad interventi edilizi (ristrutturazione, manutenzione straordinaria, demolizione e ricostruzione ecc), di realizzazione di piscine termali nonchè gli interventi di digitalizzazione.

Sugli interventi di digitalizzazione, sono agevolabili le spese di:

  • acquisto di modem, router e impianti wifi;
  • realizzazione di infrastrutture server, connettività, sicurezza e servizi applicativi;
  • acquisto di dispositivi per i pagamenti elettronici e di software, licenze e sistemi per la gestione e la sicurezza degli incassi online;
  • acquisto di software e relative applicazioni per siti web ottimizzati per il sistema mobile;
  • ecc.
Argomenti: ,