Superbonus 110% 2021-2022, ecco spiegato il problema prezzi che sta bloccando le pratiche

Sul superbonus 110% 2021-2022, ecco spiegato il problema dei prezzi che sta letteralmente bloccando le pratiche nel settore dell'edilizia e delle costruzioni. Vediamo perché.

di , pubblicato il
Proroga 110: quali scadenze sono cambiate con la Legge di Bilancio 2022

Sul superbonus 110% 2021-2022, ecco spiegato il problema dei prezzi che sta letteralmente bloccando le pratiche nel settore dell’edilizia e delle costruzioni. Perché sul 110 e sugli altri bonus edilizi il Governo italiano guidato dal presidente del Consiglio Mario Draghi, di recente, ha introdotto una stretta.

Quella con il cosiddetto decreto anti-frode che ha introdotto nuovi obblighi. Nella fattispecie, quello relativo alla verifica di congruità delle spese sostenute. Andando a rispettare, nello specifico, degli appositi prezziari.

Superbonus 110% 2021-2022, ecco spiegato il problema dei prezzi che sta letteralmente bloccando le pratiche

Per il superbonus 110% 2021-2022, e per gli altri bonus edilizi, il problema prezzi che sta bloccando le pratiche sta nel fatto che con il decreto anti-frode c’è un prima ed un dopo. Senza che sia stato definito un regime transitorio.

Con conseguenti problematiche di congruità. Specie per tutti i lavori con il superbonus 110% 2021 che sono stati avviati già da tempo. E questo anche considerando che, nel frattempo, negli ultimi mesi le materie prime utilizzate in edilizia sono ulteriormente aumentate di prezzo.

La panoramica sul 110 dal 2021 e fino al 2025. Tra restrizioni ed abbassamento delle aliquote

Ricordiamo che, per il superbonus 110% 2021-2022, la maxi-agevolazione di Stato sarà accessibile non solo per i condomini. Ma anche per le villette unifamiliari sebbene con restrizioni. Precisamente, nel 2022, con dei limiti ISEE da rispettare. E limitatamente alle prime case. Il che impone, per i lavori incentivati, l’obbligo di residenza nell’immobile dove realizzare gli interventi.

Sebbene, per il 110 villette, possano esserci modifiche nel corso dell’iter parlamentare di approvazione della manovra finanziaria per il 2022. Andando oltre il superbonus 110% 2021-2022, il 110% ci sarà poi solo per i condomini dal 2023.

Nonché nel 2024 con la percentuale di detrazione che sarà ridotta al 70%. E poi si scenderà ulteriormente al 65% nel 2025.

Sempre oltre il superbonus 110% 2021-2022, per quel che riguarda gli altri bonus edilizi, quello sulle facciate è prorogato al 2022. Ma la detrazione scenderà dal 90% al 65%. Prorogati invece fino al 2024 il bonus ristrutturazioni ed il bonus verde. E, tra l’altro, pure il bonus mobili. Così come è riportato in questo articolo.

Argomenti: , , , ,