SPID Pensioni: cos’è e come si richiede?

Anche i pensionati potranno accedere ai servizi pubblici approntati sul portale INPS grazie all’utilizzo dello SPID Pensioni.

di , pubblicato il
Anche i pensionati potranno accedere ai servizi pubblici approntati sul portale INPS grazie all’utilizzo dello SPID Pensioni.

Anche i pensionati potranno accedere ai servizi pubblici approntati sul portale INPS grazie all’utilizzo dello SPID.

Si tratta del sistema pubblico di identità digitale che consente, tramite una procedura basata su un nome utente e una password, di utilizzare una serie di servizi.

Visto che a partire da ottobre non è più possibile utilizzare il PIN INPS, è necessario avere la propria Identità Digitale per consultare il cedolino mensile e tutte le informazioni e le funzioni connesse.

SPID Pensioni: cos’è?

Utili per i servizi online della Pubblica Amministrazione, tra cui i servizi previdenziali INPS, lo SPID sarà la chiave d’accesso agli strumenti digitali messi a disposizione.

Visto che il PIN INPS non potrà più essere utilizzato, lo SPID consente di avere accesso ai servizi online della Pubblica Amministrazione e dei privati aderenti, con una coppia di credenziali (username e password) personali.

Ogni volta che, su un sito o un’app di servizi, trovi il pulsante “Entra con SPID” è possibile utilizzare lo SPID da qualsiasi dispositivo: computer, tablet e smartphone.

Con lo SPID puoi prenotare prestazioni sanitarie, espletare pratiche d’impresa con un’unica password, accedere alla rete wi-fi pubblica e procedere con un’iscrizione scolastica.

Grazie a verifiche di sicurezza fino a tre livelli è possibile accedere ai servizi in modalità protetta e la privacy dei dati è garantita.

Con SPID è possibile accedere velocemente ai servizi online della pubblica amministrazione e dei privati aderenti ovunque ci si trovi e da qualsiasi dispositivo.

SPID Pensioni: come richiederlo?

È possibile richiedere lo SPID Pensioni e usufruire dei servizi online INPS presentando i seguenti documenti:

  • documento di identità valido (carta di identità, passaporto o permesso di soggiorno);
  • indirizzo email;
  • codice Fiscale;
  • numero cellulare.

Per richiedere lo SPID è necessario rivolgersi a uno dei gestori di identità accreditati presso l’Agenzia per l’Italia Digitale:

  • Aruba;
  • Poste;
  • Infocert;
  • Namirial;
  • Intesa;
  • Lepida;
  • Tim;
  • SpidItalia;
  • Register;
  • Sielte.

Per ogni provider è necessario seguire delle specifiche istruzioni per ottenere l’identità digitale.

Certi provider consentono agli utenti di beneficiare di una procedura gratuita, in altri è possibile che sia richiesta una piccola somma per l’attivazione.

Argomenti: ,