Sospensione cartelle esattoriali al 31 agosto, come beneficiarne senza subire contestazioni da parte del Fisco

Il Governo sta per approvare un decreto legge che proroga al 31 agosto la sospensione delle cartelle esattoriali

di , pubblicato il
Cartelle esattoriali

Il Governo sta per approvare un decreto legge che proroga al 31 agosto la sospensione delle cartelle esattoriali. Nei fatti, viene allungato di due mesi il precedente termine previsto dal decreto Sostegni-bis. Fino al 31 agosto, saranno sospesi i pagamenti relativi a cartelle esattoriali, avvisi di addebito e avvisi di accertamento affidati all’Agente della riscossione. Fino alla stessa data, l’Ex Equitalia non potrà notificare nuove cartelle e altri atti di riscossione quali fermi amministrativi, pignoramenti, ipoteche ecc.

La sospensione delle cartelle esattoriali al 30 giugno

IL D.L. 73/2021, decreto Sostegni-bis, ha sospeso l’attività di riscossione fino al 30 giugno 2021. Difatti oggi è l’ultimo giorno di sospensione dell’attività di riscossione.

Fino ad oggi l’Agente della riscossione, ex Equitalia, non ha potuto notificare nuove cartelle esattoriali, avvisi di accertamento esecutivi dell’agenzia delle entrate o avvisi si addebito Inps. Compresi gli agli atti di accertamento emessi dall’Agenzia delle dogane, nonché le ingiunzioni e gli atti di accertamento esecutivo emessi dagli enti territoriali.

Si deve trattare di atti affidati per il recupero all’Agente della riscossione.

La sospensione ha coperto il periodo 8 marzo 2020 al 30 giugno 2021. Per i soggetti con residenza, sede legale o la sede operativa nei comuni della c.d. “zona rossa” (allegato 1 del DPCM 1° marzo 2020), la sospensione decorreva dal 21 febbraio 2020.

Fino alla stessa data, sono sospese le procedure esecutive e cautelari poste in essere dall’Agente della riscossione. Si pensi al fermo amministrativo alle ipoteche o al pignoramento, anche presso terzi.

Fino al 30 giugno sono sospesi anche i pagamenti di cartelle esattoriali e altri atti della riscossione. La sospensione riguarda anche eventuali pagamenti rateizzati. Difatti sono state sospese le rate in scadenza tra l’8 marzo 2020 e il 30 giugno 2021.

La proroga della sospensione delle cartelle al 31 agosto

Il Governo sta per approvare un decreto legge che proroga al 31 agosto la sospensione delle cartelle esattoriali. Nei fatti, viene allungato di due mesi il precedente termine previsto dal decreto Sostegni-bis. Fino al 31 agosto saranno sospesi i pagamenti relativi a cartelle esattoriali, avvisi di addebito e avvisi di accertamento affidati all’Agente della riscossione. Fino alla stessa data, l’Ex Equitalia non potrà notificare nuove cartelle o altri atti di riscossione quali fermi amministrativi, pignoramenti, ipoteche ecc.

I pagamenti dovuti, riferiti al periodo dall’8 marzo 2020 al 31 agosto 2021, dovranno essere effettuati entro il mese successivo alla scadenza del periodo di sospensione, dunque, entro il 30 settembre 2021.

Per le cartelle  in scadenza nel periodo di sospensione è possibile anche richiedere una rateizzazione.

Argomenti: ,