Sconto canone RAI speciale 2021: in aumento per alberghi, bar e ristoranti

Potrebbe aumentare lo sconto previsto dal decreto Sostegni per il canone RAI speciale dovuto dalle strutture ricettive

di , pubblicato il
Concorsi Rai

Con un emendamento al decreto Sostegni, in fase di conversione in legge, potrebbe aumentare la percentuale di riduzione del canone RAI speciale per le strutture ricettive e di somministrazione (alberghi, bar, ristoranti, ecc.).

Canone RAI speciale 2021: lo sconto del decreto Sostegni

Con l’art. 6 del decreto Sostegni (decreto-legge n. 41 del 2021), il legislatore ha stabilito uno sconto del 30% sull’importo del canone RAI speciale dovuto per il 2021 da parte di strutture ricettive nonché di somministrazione e consumo di bevande in locali pubblici o aperti al pubblico.

A chi avesse, nel frattempo, giù eseguito per intero il versamento, è riconosciuto, invece, un credito d’imposta nella misura del 30% dell’importo pagato (il credito non concorre alla formazione del reddito dell’attività).

Ora, come anticipato, un emendamento al decreto Sostegni stesso, se trova conferma in fase di definitiva conversione in legge, aumenterebbe la citata percentuale al 50%.

Sconto Canone RAI speciale 2021: a chi spetta

Beneficiarie dello sconto, come detto, sono le strutture ricettive nonché di somministrazione e consumo di bevande in locali pubblici o aperti al pubblico.

Si tratta di attività fortemente segnate dalla crisi economica derivante dall’emergenza Covid-19. Molti, infatti, sono stati i provvedimenti restrittivi adottati dal Governo per fronteggiare l’emergenza epidemiologica e che hanno costretto tali attività alla chiusura al pubblico ormai da più di un anno (con qualche intervallo di riapertura nella scorsa estate).

In dettaglio, si tratterebbe, quindi, ad esempio di:

  • alberghi
  • villaggi turistici
  • campeggi
  • pensioni e locande
  • affittacamere
  • bar e ristoranti
  • ecc.

Per completezza informativa, ricordiamo che, il canone RAI speciale è quello dovuto per il possesso del televisore nell’ambito dell’attività esercitata aperta al pubblico L’importo dovuto varia a seconda dell’attività stessa (gli importi sono resi noti annualmente con apposito decreto pubblicato sul sito istituzionale dedicato al Canone RAI).

Potrebbe anche interessarti:

Argomenti: ,