Sciopero trasporti dicembre 2018: stop e disagi per aerei, Italo Treno, Trenord e Trenitalia

Durante il mese di dicembre sono stati indetti vari scioperi da parte di aerei, scuola, Italo Treno, Trenord e Trenitalia.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Durante il mese di dicembre sono stati indetti vari scioperi da parte di aerei, scuola, Italo Treno, Trenord e Trenitalia.

Dicembre sarà un mese molto caldo sul fronte scioperi. Ad incrociare le braccia nel settore trasporti saranno Italo Treno, Trenord e Trenitalia secondo quanto si legge sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Anche per gli aerei e i mezzi pubblici locali si segnalano proteste, così come per il settore scuola.

Sciopero treni dicembre 2018, si fermano Italo Treno, Trenord e Trenitalia

Disagi in vista sotto l’albero di Natale. Il mese di dicembre è uno di quelli caldi per gli spostamenti degli italiani che durante le festività usano muoversi per viaggiare, tornare a casa o visitare parenti e amici, un pò come accade durante l’estate. Gli italiani, quindi, dovranno fare attenzione agli scioperi in calendario di dicembre previsti per Italo Treno, Trenord e Trenitalia. Diciamo subito che, al momento, la maggior parte delle proteste non toccheranno i giorni clou delle feste. Nella giornata di oggi è già in corso lo sciopero di Italo Treno, indetto da UILT-UIL/UGL-TAF/ORSA FERROVIE, che durerà quasi 24 ore e finirà soltanto alle 2 del 5 dicembre. Nella serrata sono coinvolti tutti i treni Alta Velocità da Nord a Sud, ecco perché il consiglio è rimanere aggiornati sulle cancellazioni o sui ritardi collegandosi alla pagina di Italo Treno o chiamando i numeri preposti. Sempre per la giornata di oggi è in corso uno sciopero di Trenitalia che riguarda i macchinisti in Sicilia.

Il giorno 9 dicembre è stato organizzato invece uno sciopero da parte di Trenord indetto da Cub Trasporti che inizierà alle ore 3 del 9 e finirà alle ore 2 del 10 dicembre. Come sempre si consiglia di mantenersi informati per evitare possibili cancellazioni e premunirsi prima visto e considerato che Trenord opera a livello locale e trasporta migliaia di pendolari. Il 10 dicembre ci saranno ancora disagi ferroviari a causa dello sciopero di Trenitalia in Calabria indetto da OSR FILT-CGIL/FIT-CISL/UILT-UIL/UGL-AF/ORSA. Lo stesso si ripeterà il 16 dicembre e riguarderà i macchinisti veneti e il personale delle società Trenitalia per le strutture Dpr e Dplh in Piemonte e Valle d’Aosta. Gli scioperi in questi casi sono stati indetti da OSR ORSA FERROVIE + RSU e OSR ORSA FERROVIE.

Sciopero aerei

Dicembre sarà un mese molto caldo anche sul fronte del trasporto aereo. Le sigle sindacali OSR FILT-CGIL/FIT-CISL/UILT-UIL/UGL-TA hanno organizzato lo sciopero del 16 dicembre del personale società handling a Milano Linate e Malpensa di 4 ore, dalle ore 11 alle ore 15. Sempre il 16 dicembre si fermeranno i piloti della società Vueling per 4 ore e il personale della società Gh presso l’aeroporto di Brindisi. Infine si prospetta anche la serrata del personale della compagnia Air Italy, sempre dalle ore 11 alle ore 14. Una giornata più nera per il comparto aereo è prevista il giorno 11 gennaio, appena terminate le vacanze. Alcune sigle sindacali hanno indetto un grosso sciopero dell’Enav in vari aeroporti.

Sciopero scuola e mezzi pubblici a Torino

Ricordiamo, infine, che il 10 dicembre è stato indetto dal sindacato SAESE e reso noto dal Miur uno sciopero della scuola che coinvolgerà sia docenti che il personale ATA.

Chiudiamo con lo sciopero dei mezzi pubblici previsto per venerdì 7 dicembre a Torino che coinvolgerà metropolitana, tram e bus urbani e suburbani e le linee ferroviarie metropolitane. Si tratta di uno sciopero di 4 ore con modalità variabile: per il servizio urbano, suburbano e metropolitana si va dalle ore 18 alle 22; per le autolinee extraurbane e servizio ferroviario dalle 17.30 alle 21.30.

Leggi anche: Sciopero mezzi pubblici, treni e aerei novembre 2018: stop a Torino e disagi Trenitalia

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lavoro, Scioperi, Scioperi 2018