Dall’acconto IMU al saldo e primo acconto imposte: le scadenze di giugno 2021

Diverse sono le scadenze fiscali da segnare sul calendario del mese di giugno 2021. Vediamo le più importanti

di , pubblicato il
Dall’acconto IMU 2021 al saldo e primo acconto imposte: le scadenze di giugno 2021

Il mese di giugno porta con sé numerose scadenze fiscali da segnare a calendario. Dall’acconto IMU al saldo imposte 2020; dall’esenzione dal canone RAI 2021 al primo acconto imposte 2021.

Acconto IMU 2021

Salvo proroghe dell’ultimo minuto, il 16 giugno 2021 segna la scadenza dell’acconto IMU 2021 (il saldo scadrà il 16 dicembre 2021).

Il versamento è da farsi con Modello F24, oppure, laddove possibile, con bollettino di c/c postale. I residenti all’estero che devono pagare l’IMU per gli immobili posseduti in Italia, se non possono versare con Modello F24 telematico, procedono con bonifico al comune di ubicazione degli immobili oggetto dell’imposta.

Per il calcolo dell’acconto IMU 2021 occorre considerare le aliquote 2020 (salvo che il comune abbia già deliberato le nuove aliquote 2021)- vedi anche Acconto IMU 2021 in scadenza: quali aliquote utilizzare e casi pratici

Chi salta la scadenza del 16 giugno 2021 potrà, comunque. rimediare ricorrendo al ravvedimento operoso.

Imposte su redditi: saldo e primo acconto entro il 30 giugno

Altra, importante, scadenza di giugno da non dimenticare è quella dell’ultimo giorno del mese. E’, in scadenza, infatti, salvo proroghe, il 30 giugno 2021 il saldo imposte 2020 e l’eventuale primo acconto 2021 (il secondo acconto scade il 30 novembre).

Si tratta del saldo imposte 2020 e primo acconto 2021 che scaturiscono dal Modello 730/2021 senza sostituto d’imposta o dal Modello Redditi/2021.

Chi non versa entro il 30 giugno 2021, potrà farlo entro il 30 luglio 2021 applicando la maggiorazione dello 0,40%. Solo laddove si dovesse saltare la scadenza del 30 luglio, si aprirà la strada del ravvedimento operoso per l’omesso o insufficiente versamento.

Ricordiamo che il saldo ed il primo acconto possono anche rateizzarsi (massimo fino a novembre 2021). Non è, invece, rateizzabile il secondo o unico acconto del 30 novembre 2021.

Le altre scadenze fiscali di giugno 2021

Non meno importanti e ricadente nel mese di giugno 2021, sono le seguenti altre scadenze fiscali:

  • 16 giugno 2021
    • versamenti periodici IVA (liquidazione mensile di maggio 2021)
    • versamenti periodi INPS
    • versamenti ritenute d’acconto mese di maggio 2021
    • ecc.
  • 22 giugno 2021
  • 25 giugno 2021
    • invio modelli INTA per contribuenti mensili
  • 30 giugno 2021
    • invio all’Agenzia delle Entrate del modello di esenzione dal canone RAI 2021 per la non detenzione dell’apparecchio TV (il modello inviato entro questa data concede il diritto all’esenzione dal canone di abbonamento TV per il secondo semestre 2021. Non deve inviare il modello chi lo ha già fatto entro il 1° febbraio 2021, poiché in tal caso l’esenzione si applica per l’intero anno).

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,