Saldi 2020 e diritto al rimborso o cambio merce: differenze tra acquisti in negozio e online

Saldi invernali: reso merce e rimborso. Le linee guida per i consumatori e differenze tra acquisti online e in negozio.

di , pubblicato il
Saldi invernali: reso merce e rimborso. Le linee guida per i consumatori e differenze tra acquisti online e in negozio.

Come ogni anno linizio dei saldi determina una corsa agli acquisti ma anche dubbi da parte dei consumatori. A livello giuridico che cosa prevede la legge sul cambio merce o il diritto al rimborso? La prima cosa da chiedersi è il motivo che spinge alla richiesta di cambio o rimborso merce in saldo: si tratta di ripensamento personale oppure di difetti del prodotto? Le regole nel primo caso possono essere diverse a seconda che si tratti di negozio fisico o online. Facciamo chiarezza riportando i consigli dell’Aduc per gli acquisti durante i saldi.

Saldi invernali 2020: consigli cambio merce

Chi fa un acquisto in un negozio e ci ripensa per gusto personale non ha diritto per legge al cambio, a meno che questa non sia una concessione del commerciante che autorizza al rimborso o al cambio. Diverso il discorso per merce difettosa: gli acquirenti hanno diritto alla riparazione. In questo caso eventuali spese di spedizione all’assistenza sono a carico del negoziante.

Chi compra online, invece, ha sempre diritto al recesso entro 14 giorni: tuttavia le spese di spedizione sono a carico dell’acquirente.

Tendenzialmente l’Associazione consiglia di avere a che fare con siti di negozi che hanno la sede legale in un Paese della Unione Europea, in modo da poter fare riferimento su leggi uguali in tutti i Paesi membri. “Al di fuori della UE“, si legge nel comunicato Aduc sui saldi invernali,  “il tutto è a proprio rischio e pericolo“.

Argomenti: ,