Rottamazione cartelle esattoriali e fermo amministrativo, con l’adesione si può circolare?

Rottamazione cartelle esattoriali e fermo amministrativo, la prima rata scade a luglio, cosa è possibile fare per circolare? Analizziamo cosa prevede la normativa.

di , pubblicato il
Rottamazione cartelle esattoriali 2018

Fermo amministrativo con la rottamazione delle cartelle esattoriali, esaurisce il suo effetto? Ecco il quesito di un nostro lettore che si è messo in regola con il fisco ma per lavorare ha bisogno dell’auto: Ho l’auto in fermo amministrativo devo pagare la prima rata della rottamazione ter a luglio. La macchina mi serve per andare al lavoro sino a luglio come faccio? Grazie per la risposta.

Rottamazione: i chiarimenti dell’Agenzia sul fermo amministrativo

L’adesione della rottamazione ter delle cartelle esattoriali blocca l’effetto del fermo amministrativo dei veicoli (auto e moto). L’Agenzia delle Entrate nei vari chiarimenti ha esposto anche la difficoltà del fermo amministrativo, chiarendo che quando si aderisce alla definizione agevolata con il pagamento della prima rata si ha il congelamento del fermo amministrativo, la cancellazione avviene solo dopo l’ultimo pagamento della rottamazione. Sarà cancellato ad effettivo pagamento di tutte le somme dovute inserite nella definizione agevolata.

Rottamazione ter scadenza il 30 aprile 2019

La Rottamazione Ter rappresenta l’ultima possibilità per sanare i debiti con il fisco. Si possono rottamare tutte le cartelle esattoriali affidate all’Agenzia delle Entrate Riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017. La domanda va presentata entro il 30 aprile 2019 con il modulo DA-2018, i contribuenti che aderiscono pagheranno gli importi senza sanzioni e interessi con la possibilità di rateizzare l’importo in 18 rate in cinque anni o in un’unica soluzione. Per maggiori chiarimenti sulla misura, consigliamo di leggere: Rottamazione cartelle esattoriali scadenza 30 aprile 209, ultima possibilità

Conclusione

In riferimento al quesito del nostro lettore, purtroppo, solo con il pagamento della prima rata della definizione agevolata si blocca il fermo amministrativo per esaurirsi al termine di tutti i pagamenti inseriti nella rottamazione. Nel caso specifico, il primo pagamento è a luglio. Nel quesito non precisa se ha già ricevuto la comunicazione di accettazione dell’istanza con i relativi pagamenti dall’Agenzia delle Entrate. Perché è vero che la prima scadenza è a luglio, ma nulla toglie che lei può pagarla prima e bloccare così il fermo amministrativo sul veicolo e darle la possibilità di circolare.

Non ci sono altre strade, che permettono di sbloccare prima il veicolo per chi ha aderito alla definizione agevolata.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , , ,

I commenti sono chiusi.