Rottamazione cartelle esattoriali scadenza 30 aprile 209, ultima possibilità

Ultima possibilità di sanare i debiti con il Fisco in base alle cartelle esattoriali dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017, con la Rottamazione ter in scadenza il 30 aprile 2019.

di , pubblicato il
Rottamazione e Pace Fiscale

Ultima occasione per aderire alla Rottamazione ter delle cartelle esattoriali. Per mettersi in pace con il Fisco è possibile aderire alla Rottamazione Ter entro il 30 aprile 2019 compilando il modulo DA-2018. Possono essere inseriti nella Rottamazione ter tutti i carichi affidati all’Agenzia delle Entrate Riscossioni dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017. Chi aderisce potrà pagare il debito senza sanzione e interessi di ritardato pagamento, pagando l’importo dovuto in un’unica soluzione o in 18 rate in 5 anni.

Rottamazione Ter: scadenze

Il primo pagamento, sia che si tratti di unica rata che di rate distribuite in cinque anni, dovrà avvenire entro il 31 luglio 2019. Le successive rate avranno una scadenza annuale ben precisa, ed esattamente:

per l’anno 2019 la prossima scadenza dopo quella del 31 luglio è il 30 novembre. Successivamente le restanti 16 rate saranno pagate nei 4 anni alle seguenti scadenze: 28 febbraio; 31 maggio, 31 luglio e 30 novembre di ogni anno fino all’anno 2023.

Il pagamento a rate prevede l’applicazione di un tasso di interesse agevolato annuo del 2%. Prevista per il ritardato pagamento una tolleranza di cinque giorni. Questa è una grande novità, in quanto per le successive rottamazioni se il pagamento non avveniva alla scadenza si perdevano i benefici e l’Ente di riscossione procedeva alla riscossione del debito considerando le somme pagate in acconto dell’intero debito da pagare comprensivo di sanzioni e interessi.

Tutte le informazioni per poter aderire sono riportate in quest’articolo: Rottamazione ter 2019, come presentare la domanda (modulo e istruzioni)

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,