Rifiuto codice lotteria scontrini: novità in arrivo

Se il venditore rifiuterà il codice lotteria, l'acquirente potrà fare segnalazione all’Agenzia delle dogane e non all’Agenzia delle Entrate

di , pubblicato il
Se il venditore rifiuterà il codice lotteria, l'acquirente potrà fare segnalazione all’Agenzia delle dogane e non all’Agenzia delle Entrate

Dal testo della manovra di bilancio 2021, passato dalla Camera al Senato per la definitiva approvazione, potrebbero arrivare due importanti novità in merito alla lotteria scontrini che, salvo proroghe dell’ultimo minuto, partirebbe il 1° gennaio 2021.

La prima riguarda i metodi di pagamento degli acquisti e la seconda le modalità di segnalazione, all’Amministrazione finanziaria, del rifiuto, da parte del venditore, di acquisire il codice lotteria.

Rifiuto codice lotteria: a chi segnalarlo

Al fine di partecipare alla lotteria occorre esibire al venditore, al momento dell’acquisto, il codice lotteria. Non esiste, tuttavia, alcun riferimento normativo che obbliga il venditore ad acquisirlo. Questi, pertanto, potrebbe anche rifiutarlo.

Se facciamo riferimento al legislatore, infatti, al comma 540 della legge n. 232 del 2016, si stabilisce che

“Nel caso in cui l’esercente al momento dell’acquisto rifiuti di acquisire il codice lotteria, il consumatore può segnalare tale circostanza nella sezione dedicata del portale Lotteria del sito internet dell’Agenzia delle entrate. Tali segnalazioni sono utilizzate dall’Agenzia delle entrate e dal Corpo della guardia di finanza nell’ambito delle attività di analisi del rischio di evasione”.

Pertanto, laddove il venditore dovesse rifiutare di acquisire il codice lotteria, l’unica cosa che potrà fare l’acquirente è segnalarlo all’Amministrazione finanziaria ed alla Guardia di finanza (vedi anche Cosa posso fare se il venditore rifiuta il mio codice lotteria scontrini?)

La legge di bilancio 2021, a questo proposito stabilisce che la segnalazione potrà essere effettuata tramite il portale “Lotteria” del sito internet dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli e non, invece, dell’Agenzia delle Entrate come indicato dalla richiamata norma.

Lotteria scontrini: solo pagamenti con carta elettronica?

Salvo marcia indietro da parte del Senato, nel testo arrivato dalla Camera, è stato previsto che, al fine di partecipare alla lotteria scontrini, il pagamento degli acquisti di beni e servizi dovrà essere fatto esclusivamente attraverso strumenti di pagamento elettronici.

Con questa modifica si intende incentivare ancor più l’utilizzo della moneta elettronica nei pagamenti e ciò anche come ulteriore strumento di contrasto all’evasione fiscale. Restiamo, comunque, in attesa del testo definitivo della manovra per capire se il cambio di rotta sarà o meno definitivo.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,