Psicologo obbligatorio: ecco per quali professioni

Psicologo obbligatorio per docenti e non solo: ecco da quando e cosa sapere

di , pubblicato il
Psicologo obbligatorio per docenti e non solo: ecco da quando e cosa sapere

Psicologo obbligatorio per tutte le professioni che comportano uno stress psichico e mentale notevole e che, d’altra parte, prevedono un lavoro a contatto diretto con il pubblico o le persone, specialmente se si tratta di bambini. E’ questa l’ultima proposta del Garante per l’Infanzia accolta dal Miur per i docenti di tutti gli ordini e grado. E’ infatti agli insegnanti in primis che si pensa quando si parla di un lavoro importante per la formazione di bambini e adolescenti: bisogna assolutamente evitare che stress o frustrazioni personali si ripercuotano sugli alunni e, del resto, è importante essere certi che il corpo docenti sia selezionato non solo in base alla competenza professionale e tecnica ma anche morale. Purtroppo i casi di alunni maltratti fisicamente o psicologicamente non sono isolati, soprattutto se si tiene conto del sommerso non denunciato: partendo da questa osservazione forte Antonio Marziale, Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza per la Regione Calabria. La richiesta prevede che tutti gli insegnanti siano chiamati almeno una volta l’anno per una visita psicoemotiva. A tal proposito Marziale ha chiesto che si proceda tramite decreto del Governo a stabilire le modalità. Il Garante ha tenuto a precisare che la proposta non vuole criminalizzare la categoria dei docenti che, nella stragrande maggioranza, è “composta da professionisti ineccepibili” ma è innegabile che, vista la delicatezza di questo mestiere “tra i più usuranti ed impegnativi, un momento di stanchezza è plausibile”.

Lavori usuranti e gravosi: differenze

Da tempo si discute della possibilità di mettere le telecamere nelle aule per controllare l’operato dei docenti ma è innegabile che questa proposta, appoggiata da molti genitori, comporti problematiche dal punto di vista della privacy che invece non si pongono con la previsione dello psicologo obbligatorio.

E se la scuola è il primo settore a cui si pensa, nel caso in cui la sperimentazione dovesse dare risultati positivi, non si esclude che lo psicologo obbligatorio possa essere introdotto anche per altri tipi di lavoro, dalle badanti a tutta una serie di professioni che impongono una maggiore sensibilità ed espongono a stress psico-emotivo da un lato e, dall’altro, attribuiscono potere di supervisione o controllo.

Detrazione spese sanitarie: le visite dallo psicologo si scaricano?

Argomenti: , ,