Perché pensione di vecchiaia e assegno sociale sono congelati fino al 2024

Perché pensione di vecchiaia e assegno sociale sono congelati fino al 2024. La risposta sta nell'adeguamento della speranza di vita. Con una variazione ISTAT negativa. Ma non si può in ogni caso tornare indietro. Ecco perché.

di , pubblicato il
Perchè pensione di vecchiaia e assegno sociale sono congelati fino al 2024

Vediamo perché la pensione di vecchiaia e l’assegno sociale sono congelati almeno fino al 2024. Ovverosia, per i prossimi due anni c’è la certezza che il requisito anagrafico richiesto per l’accesso alle due misure non cambierà. Ovverosia, sarà pari sempre a quello attuale che è posizionato a 67 anni di età.

Sul perché la pensione di vecchiaia e l’assegno sociale sono congelati fino al 2024 la risposta è arrivata per decreto. Quello dello scorso 27 ottobre del 2021 da parte del ministro dell’Economia e delle Finanze. Un decreto che, in base ai dati ISTAT aggiornati sulla popolazione residente in Italia, certifica proprio il congelamento del requisito anagrafico. In quanto non è scattato il meccanismo automatico di incremento della speranza di vita.

Perchè la pensione di vecchiaia e l’assegno sociale sono congelati fino al 2024

Ecco, quindi, perché la pensione di vecchiaia e assegno sociale sono congelati fino al 2024. Mentre per il biennio 2025-2026 ad oggi il requisito anagrafico salirebbe a 67 anni e 2 mesi. Così come è riportato in questo articolo. Rispetto ai 67 anni e 3 mesi, per il biennio 2025-2026, stimati prima dello scoppio della pandemia di Covid-19.

Chiarito perché la pensione di vecchiaia e assegno sociale sono congelati fino al 2024, c’è inoltre da ricordare una cosa. Ovverosia, che le due misure non rientrano nella riforma sulla previdenza pubblica. Quella, con la manovra finanziaria, annunciata nei giorni scorsi dal Governo italiano. Ovverosia, dall’Esecutivo guidato dal presidente del Consiglio Mario Draghi.

Variazione ISTAT negativa sulla speranza di vita, ma non si può tornare indietro. Ecco perché

Sul perché la pensione di vecchiaia e assegno sociale sono congelati fino al 2024 c’è pure un’altra importante precisazione da fare.

Ovverosia, quella per cui la variazione ISTAT che è stata rilevata, per la speranza di vita. si è attestata in realtà su valori negativi. Ma ai sensi di legge per l’età pensionabile di vecchiaia non si può tornare indietro. Può esserci un incremento ma non un decremento. Ragion per cui, in sostanza, è stata applicata una variazione nulla che, come detto, sarà valida con certezza almeno fino all’anno 2024.

Argomenti: , , , , , , , , , , ,