Pensioni scuola: attenzione a queste date da non dimenticare

Il personale della scuola che intende andare in pensione quest’anno con Opzione Donna, Quota 102 o Ape Sociale deve rispettare scadenze precise per non perdere il diritto.

di , pubblicato il
pensione scuola

Al via la campagna di pensionamento 2022 nella scuola. Il personale docente e non docente che intende andare in pensione quest’anno deve presentare istanza di cessazione dal servizio entro la fine di febbraio.

Con la nota n. 3430 del 31 gennaio 2022, il Ministero dell’Istruzione ha annunciato la riapertura delle domande di cessazione dal servizio per andare in pensione a settembre. Come ogni anno, quindi, bisognerà muoversi per tempo per non perdere il diritto.

Domanda di cessazione per Opzione Donna e Quota 102

Il personale docente, educativo ATA e i dirigenti scolastici hanno tempo fino al 28 febbraio 2022 per presentare domanda di cessazione dal servizio. Il messaggio del Ministero è rivolto a tutti coloro che maturano i requisiti per andare in pensione quest’anno con Opzione Donna e Quota 102.

Le domande di cessazione – spiega il Miur – possono essere presentate per via telematica attraverso le procedure online messe a disposizione dal Ministero. Contestualmente, oltre all’istanza di cessazione dal servizio, occorre inviare richiesta preliminare di pensione al Inps.

I lavoratori che intendono fruire della pensione anticipata con Opzione Donna, Quota 102 o Ape Sociale, devono essere certi di maturare i requisiti entro l’anno in corso. Allo scopo l’Inps fornirà a chi presenta istanza le opportune certificazioni a conferma dei requisiti previsti.

In pensione con Ape Sociale

Il personale scolastico può andare in pensione quest’anno anche con Ape Sociale purché siano rispettati i requisiti previsti. Da quest’anno la legge di bilancio 2022 ha riconosciuto anche ai docenti della scuola primaria l’accesso all’anticipo pensionistico in quanto attività gravosa. Quindi, tali figure potranno andare in pensione nel 2022 al compimento dei 63 anni e con almeno 36 anni di contributi.

Ape Sociale è fruibile, inoltre, dal personale scolastico che assiste da almeno 6 mesi il coniuge o parente convivente con handicap grave (legge n. 104/1992) o che sia affetto da una riduzione della capacità lavorativa pari o superiore al 74%. In tal caso è richiesta un’anzianità contributiva di almeno 30 anni.

Per quanto riguarda le date da non dimenticare, per chi intende usufruire di Ape Sociale la richiesta di riconoscimento dei requisiti deve essere presentata al Inps entro e non oltre il 31 marzo 2022. La domanda di cessazione dal servizio al Miur, invece, può essere presentata dopo aver ottenuto il via libera dal Inps, entro il 31 agosto 2022.

Argomenti: ,