Pensioni dicembre 2021 in pagamento con ordine alfabetico, accredito diretto ed anche a domicilio

Le pensioni di dicembre del 2021 sono in pagamento con ordine alfabetico in caso di ritiro presso gli uffici postali. Ma anche con l'accredito diretto, ovverosia per chi ha attivato la canalizzazione in banca o su strumenti e servizi del Gruppo Poste Italiane. Tutto quello che c'è da sapere.

di , pubblicato il
Pensioni dicembre 2021 in pagamento con ordine alfabetico, accredito diretto ed anche a domicilio

Le pensioni di dicembre del 2021 sono in pagamento con ordine alfabetico in caso di ritiro presso gli uffici postali. Ma anche con l’accredito diretto, ovverosia per chi ha attivato la canalizzazione in banca o su strumenti e su servizi del Gruppo Poste Italiane. Nonché pure a domicilio delegando i Carabinieri.

Vediamo allora per le pensioni del mese di dicembre del 2021 in pagamento come, quando, per chi ed in che modo è possibile incassare l’assegno INPS. Come peraltro riportato in questo articolo. Ricordando che quello di dicembre per le pensioni è anche il mese di accredito del bonus Natale. E della tredicesima mensilità. Il bonus Natale 2021, in particolare, è un’integrazione che è pari a 154,94 euro per i pensionati al minimo ed a basso reddito.

Pensioni di dicembre 2021 in pagamento con ordine alfabetico e con accredito diretto. Ed anche a domicilio

Nel dettaglio, con ordine alfabetico, il ritiro dell’assegno INPS alla Posta in base alla lettera del cognome inizierà in anticipo rispetto a dicembre. Precisamente, dal 25 novembre e fino all’1 dicembre del 2021.

Per le pensioni del mese di dicembre del 2021 in pagamento con accredito diretto, l’1/12 la pensione sarà accreditata sui conti correnti bancari. Quindi, ai pensionati che hanno optato per la canalizzazione della pensione presso gli istituti di credito.

Accredito assegni INPS su strumenti e servizi postali. Oppure delegando i Carabinieri

Le pensioni del mese di dicembre del 2021 in pagamento con accredito diretto, oltre che in banca, sono previste pure alla Posta. Con accredito a partire dal 25 novembre del 2021. Precisamente, per chi ha scelto la canalizzazione dell’assegno INPS su carta PostePay con IBAN. Oppure sul libretto postale. Oppure ancora su conto BancoPosta.

Con l’accredito della pensione tramite domiciliazione, inoltre, senza file si potranno prelevare contanti all’esterno degli uffici postali. Ed anche all’esterno delle banche. Ovverosia, dagli sportelli Postamat di Poste Italiane. E dagli sportelli automatici Bancomat presenti all’esterno degli istituti di credito. Infine, ricordiamo che anche per le pensioni di dicembre del 2021 in pagamento chi ha almeno 75 anni potrà ricevere la pensione direttamente a casa. Precisamente, a domicilio delegando i Carabinieri.

Argomenti: , , , , , , , , , , , , ,