Pensioni 2022 di invalidità civile e indennità di accompagnamento, ecco come aumentano

Per le pensioni 2022 di invalidità civile, e per le indennità di accompagnamento, ecco come aumentano. Dopo che, per l'anno prossimo, è stata fissata una rivalutazione provvisoria dell'1,7%. Ecco tutti gli importi rivalutati.

di , pubblicato il
La pensione di invalidità fa reddito: quali bonus rischiano di saltare

Per le pensioni nel 2022 di invalidità civile, e per le indennità di accompagnamento riconosciute sempre a partire dal prossimo anno, ecco come queste aumentano. Dopo che, per l’anno prossimo, è stata fissata una rivalutazione provvisoria dell’1,7%. Così come è riportato in questo articolo.

Nel dettaglio, per le pensioni nel 2022 di invalidità civile si passa dai 287,09 al mese per 13 mensilità di quest’anno. Ai 291,97 euro al mese per 13 mensilità del prossimo anno. E questo, in particolare, considerando l’assegno assistenziale che è riconosciuto per gli invalidi civili parziali. Quindi, con un’invalidità certificata dal 74% e fino al 99%.

Pensioni nel 2022 di invalidità civile e le indennità di accompagnamento dal prossimo anno. Ecco come aumentano

Lo stesso importo mensile è previsto pure per le pensioni 2022 di invalidità civile al 100%. Quindi per gli inabili totali che, pur tuttavia, possono beneficiare della maggiorazione che è prevista dalla legge finanziaria del 2002. Una maggiorazione che è nota comunemente come incremento al milione. Pure per la pensione 2022 speciale dei sordomuti l’importo mensile di base sale a 291,97 euro. Con possibilità di maggiorazione dell’importo dell’assegno mensile che è riconosciuta in base al reddito annuo.

Dalle pensioni nel 2022 di invalidità civile passiamo ora all’indennità di accompagnamento per il prossimo anno. Che passa dai 522,10 euro mensili del 2021 per 12 mensilità. Ai 528,94 euro al mese che saranno riconosciuti per il 2022 per 12 mensilità. Per i ciechi totali, invece, l’indennità di accompagnamento passa dai 938,35 euro mensili per 12 mensilità del 2021. Ai 954,30 euro mensili per 12 mensilità che saranno riconosciuti per il 2022.

Cosa sapere sulla domanda INPS da presentare per invalidità civile. Dall’età minima richiesta ai limiti di reddito personale previsti

Su come si presentano invece le domande di pensioni nel 2022 di invalidità civile, ricordiamo che l’età parte dai 18 anni. In quanto per i minori, invece, sono riconosciute le indennità di frequenza. Oppure le indennità accompagnamento. Inoltre, per le pensioni INPS nel 2022 di invalidità civile bisogna comunque rispettare dei limiti di reddito.

Precisamente, aspettando la rivalutazione reddituale ufficiale che è prevista per l’anno prossimo, nel 2021 serve un reddito personale annuo non superiore ai 4.931,29 euro per l’invalidità civile. Ed un reddito personale annuo non superiore ai 16.982,49 euro per la pensione di inabilità totale. Nel 2022 questi importi, che sono comunque da confermare, dovrebbero salire rispettivamente a 5005,94 euro ed a 17271,19 euro.

Argomenti: , , , , ,