Pensione quota 41 precoci con lavoro usurante: quali requisiti?

Quali sono i requisiti per lavoratori gravosi e usuranti per l'accesso alla quota 41?

di , pubblicato il
pensioni-quota-100

Ciao Patrizia, sono un lavoratore precoce cioè ho lavorato 30 mesi prima del 19’anno di età ad il 30 marzo ho maturato 41anni e 8 mesi di contributi, faccio un lavoro dichiarato usurante da tre anni (capo treno) quando posso andare in pensione? Grazie della tua disponibilità.

Pensione quota 41

Per accedere alla pensione per lavoratori precoci quota 41 non basta aver maturato i 41 anni di contributi e i 12 mesi di contributi derivanti da lavoro effettivo prima del compimento dei 19 anni di età.

Per i lavoratori con mansioni gravosi o usuranti, infatti, è necessario rispettare anche altri requisiti abbastanza stringenti:

  • per i lavoratori gravosi è necessario aver svolto l’attività gravosa per almeno sette anni negli ultimi 10 anni di attività lavorativa, o, per almeno sei anni negli ultimi sette anni di attività lavorativa prima della domanda di pensione;
  • per i lavoratori usuranti è necessario, invece, è necessario aver svolto l’attività per un periodo pari ad almeno sette anni negli ultimi dieci anni di attività lavorativa o per almeno la metà della vita lavorativa.

Avendo svolto l’attività usurante soltanto negli ultimi 3 anni della sua attività lavorativa, quindi, non può rientrare nella misura riservata ai lavoratori precoci in qualità di lavoratore usurante o gravoso.

Pensione anticipata, le alternative

L’alternativa, nel suo caso, può essere rappresentata dalla pensione anticipata che, fino a dicembre 2026, richiede come requisito di accesso per gli uomini 42 anni e 10 mesi di contributi e una finestra di attesa di 3 mesi dal raggiungimento dei requisiti per la decorrenza della pensione. In altre parole, quindi, dovrebbe lavorare un altro anno e 2 mesi per il raggiungimento dei requisiti ed ulteriori 3 mesi per la decorrenza del trattamento.

 

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,