Pensione in Portogallo senza tasse: quanti giorni l’anno bisogna vivere lì per essere in regola?

Quanti giorni l'anno bisogna vivere in Portogallo per avere la residenza e ricevere la pensione al lordo senza tasse per dieci anni?

di , pubblicato il
Quanti giorni l'anno bisogna vivere in Portogallo per avere la residenza e ricevere la pensione al lordo senza tasse per dieci anni?

Chi si trasferisce per la pensione in Portogallo e sposta lì la residenza, ha diritto a ricevere l’assegno esentasse, dunque la pensione al lordo, per 10 anni. La pensione a zero tasse richiede appunto la possibilità di dimostrazione della residenza. Come?

Come dimostrare di vivere in Portogallo per ricevere la pensione senza tasse

Se si acquista casa è intuitivamente più facile. In alternativa bisogna essere titolari di un contratto di locazione regolare della durata non inferiore a 12 mesi. Andrà fornito in entrambi i casi l’indirizzo di residenza. Per molti pensionati italiani all’estero, il Portogallo ha rappresentato la possibilità di una nuova vita: chi in Italia prendeva meno di mille euro qui, anche grazie al costo della vita basso, riesce a condurre una vita dignitosa; parallelamente chi aveva pensioni nette di circa 2 mila euro o più in Italia, in Portogallo può arrivare a poter contare anche sul 30% in più, che era quanto pagava nel nostro Paese in tasse e trattenute fiscali.

Quanti giorni bisogna vivere in Portogallo per avere la residenza effettiva all’etero?

Gli stessi pensionati italiani in Portogallo, però, sono pronti a testimoniare realtà meno oneste sotto i loro occhi, che indirettamente finiscono per penalizzare anche loro, facendogli perdere credibilità. Questo perché non c’è un sistema che permette di supervisionare quanti giorni effettivamente si vive in Portogallo: neanche il controllo dei biglietti aerei servirebbe perché ci si può spostare via terra.

Visto e considerato che gli affitti in Portogallo sono tendenzialmente bassi, qualche furbetto preferisce pagare il canone lì piuttosto che le tasse sulla pensione in Italia. E così molti appartamenti sono vuoti, altri in sub affitto. Titolari del contratto sono pensionati italiani che in Portogallo si recano solo qualche giorno l’anno, il tempo necessario per sbrigare tutte le pratiche.

Per questo motivo hanno chiesto al Governo di intensificare i controlli, ritenendo che l’Italia possieda già tutti gli strumenti per farlo in modo efficace. Vedremo se cambieranno le regole e saranno introdotti paletti più rigidi.

Leggi anche:

Pensione in Portogallo: ci si può trasferire prima da soli e poi con la famiglia?

Pensione senza tasse in Portogallo: per quanti assegni vale?

Argomenti: ,