Pensione di vecchiaia: sono previsti tagli in base al reddito?

L'assegno della pensione di vecchiaia può essere tagliato a causa dei redditi familiari troppo alti?

di , pubblicato il
pace fiscale

Gentilmente se mi può rispondere, le volevo chiedere: io sono in pensione da 6 anni pensione lorda di circa 1500 euro, mia moglie se fra poco ha la pensione di vecchiaia con 20 anni di  contributi, la sua pensione viene cumulata alla mia o prende tutto quello che le spetta? Grazie della gentile risposta.

Pensione di vecchiaia e importo assegno

L’importo dell’assegno della pensione di vecchiaia viene calcolato sul montante contributivo del beneficiario e non influiscono, sulla sua corresponsione, eventuali redditi familiari poiché non si tratta di una pensione assistenziale (come può essere ad esempio la pensione di invalidità o l’assegno sociale) ma si tratta di una prestazione previdenziale, calcolata, quindi, solo sugli effettivi contributi versati.

Nel vostro caso, alla luce dei fatti, poco importa quale reddito da pensione lei percepisce, sua moglie, a sua volta, percepirà la pensione spettante senza alcun taglia sull’importo poiché per la misura pensionistica di vecchiaia non contano i redditi familiari ma solo il montante contributivo.

La pensione che verrà erogata a sua moglie, di conseguenza, sarà quella calcolata sui contributi che ha effettivamente versato nei 20 anni che ha lavorato senza che la sua attuale pensione possa influire in alcun modo sull’importo a lei riconosciuto.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.