Pensione anticipata Ape sociale: con genitori invalidi quando si ha diritto al beneficio?

Quando si rientra nel beneficio dell'Ape sociale per l'assistenza dei genitori disabili? Vediamo cosa dice la normativa.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Congedo straordinario legge 104

Buongiorno,

sono la Sig.ra C.I. di anni 53, ho piu’ di 30 anni di contributi e attualmente ho mia mamma invalida con un arto inferiore in meno (percepisce pensione invalidita’ da piu’ di 60 anni) e altri acciacchi importanti di anni 82, e mio babbo di anni 83 anche lui malconcio.

Sono io che mi occupo di loro e abito a 1 km. da casa loro

Ho diritto a richiedere ape social?

Grazie.

 

Partiamo dai requisiti necessari per richiedere l’Ape sociale:

  • 63 anni di età
  • 30 anni di contributi versati
  • l’appartenenza ad una delle categorie di tutela (quella che a lei interessa è la seguente: soggetti che al momento della richiesta e da almeno sei mesi assistono il coniuge, l’unito civilmente o un parente di primo grado convivente (genitore, figlio) con handicap grave ai sensi dell’articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104; invalidi civili con un grado di invalidità pari o superiore al 74%).

Esaminiamo quindi il suo caso: come credo sia ovvio, a 53 anni non le è possibile accedere all’Ape sociale poiché l’età anagrafica richiesta è di 63 anni.

Genitori invalidi: quando si ha diritto all’Ape Sociale

La normativa stabilisce che il lavoratore può fruire del beneficio qualora assista il coniuge o parenti entro il primo grado, genitori e figli quindi, che siano conviventi e abbiano un handicap grave ai sensi dell’articolo 3, comma 3 della legge 104 del 5 febbraio 1992 o invalidi civili con una invalidità pari o superiore al 74%.

In tutti gli altri casi i lavoratori non possono rientrare nel beneficio dell’Ape sociale.

Per dubbi e domande contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, Quesiti Ape sociale, News pensioni, Ape Social