Opzione donna anche con contributi nella gestione separata?

Anche le lavoratrici con contribuzione mista possono accedere al regime sperimentale opzione donna?

di , pubblicato il
Anche le lavoratrici con contribuzione mista possono accedere al regime sperimentale opzione donna?

Cosa succede per quelle donne che hanno contribuzione mista Ago e gestione separata? Possono accedere al regime sperimentale Opzione donna?   Non tutte le lavoratrici possono accedere al regime sperimentale pur avendo i requisiti richiesti alle lavoratrici autonome, ovvero 58 anni di età e 35 di contributi. Questa sembra essere una grandissima discriminazione poiché i requisiti richiesti dalla legge 243 del 2004 sembrano non bastare per poter accedere al regime sperimentale. I contributi versati nella gestione separata e quelli confluiti nell’Ago non possono essere ricongiunti. Anche se entrambe le gestioni contributive sono obbligatorie, forse a causa di una svista del legislatore i contributi dell’una non possono essere trasferiti nell’altra con la ricongiunzione. Per poter sommare questi contributi bisogna utilizzare la totalizzazione per la quale è richiesta una contribuzione più elevata da quella richiesta dal regime sperimentale opzione donna: o 40 anni e 3 mesi di contributi o 65 anni e 3 mesi di età con 20 anni di contributi.   Anche se la legge 243 del 2004 non esclude le lavoratrici con contribuzione mista, poiché la legge non preclude l’accesso all’opzione donna, non è riconosciuto loro la possibilità di poter accedere alla pensione con il regime sperimentale.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

I commenti sono chiusi.