Oneri deducibili 730: da escludere quelli della CU

Non sono da riportate nel Modello 730 o Modello Redditi alcuni oneri deducibili già riportati dal datore di lavoro nella CU

di , pubblicato il
Oneri deducibili 730: da escludere quelli della CU

Il contribuente italiano, in dichiarazione dei redditi (Modello 730 o Modello Redditi), porta in deduzione dal reddito complessivo una serie di oneri sostenuti per sé e/o per i propri familiari fiscalmente a carico.

Ci sono tuttavia, degli oneri indicati nella Certificazione Unica (CU) rilasciata dal datore di lavoro che non sono da inserire in dichiarazione poiché già dedotti, dal reddito del lavoratore, a monte dal datore stesso.

Oneri deducibili nel Modello 730 e Modello Redditi persone fisiche 2021

La deduzione di alcuni oneri sostenuti dal contribuente ha lo scopo di abbattere il suo reddito imponibile su cui poi calcolare l’IRPEF e le relative addizionali. Il beneficio si applica secondo il principio di cassa, ossia con riferimento all’anno in cui la spesa è stata sostenuta.

Quindi, nel Modello 730/2021 o Modello Redditi persone fisiche 2021 (in cui si dichiarano al fisco i redditi riferiti all’anno d’imposta 2020) possono dedursi gli oneri “pagati” nel 2020.

L’applicazione della deduzione in dichiarazione avviene riportando la spesa al quadro E sezione II se trattasi di Modello 730 oppure al quadro RP sezione II se trattasi di Modello Redditi.

A titolo esemplificativo, e non esaustivo, si riportano alcuni degli oneri deducibili da riportare in dichiarazione dei redditi:

  • contributi previdenziali ed assistenziali obbligatori o volontari
  • assegno periodo corrisposto all’ex coniuge
  • contributi previdenziali per addetti ai servizi domestici e familiari
  • erogazioni liberali in favore di istituzioni religiose
  • erogazioni liberali in favore di ONLUS, OV (organizzazioni di volontariato) e APS (associazioni di promozione sociale)
  • spese mediche e di assistenza di persone con disabilità
  • ecc.

Oneri deducibili nella CU 2021: l’esclusione dalla dichiarazione dei redditi

Uno dei principali documenti che serve al contribuente per l’elaborazione della propria dichiarazione dei redditi è la Certificazione Unica (CU) rilasciata dal datore di lavoro.

Si tratta del documento che attesta:

  • redditi erogati dal datore di lavoro al lavoratore
  • ritenute IRPEF ed addizioni operate
  • detrazioni e le deduzioni operate a monte
  • ritenute previdenziali operate.

La CU/2021 (anno d’imposta 2020) andava rilasciata dal datore di lavoro al lavoratore entro il 31 marzo 2021.

Nella sezione della dichiarazione dei redditi dedicata agli oneri deducibili non devono, comunque, essere riportati gli oneri e le spese già considerati in deduzione dal datore di lavoro nella determinazione del reddito di lavoro dipendente o assimilato indicato nella CU.

L’importo totale di questi oneri è riportato nel punto 431 della stessa CU dove nei punti da 432 a 437 sono fornite anche le informazioni di dettaglio in merito al tipo di onere e al relativo ammontare già considerato dal datore medesimo.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,