Obbligo vaccini: vale anche per le scuole infanzia private?

L'inadempimento dell'obbligo vaccinale inibisce la frequenza alla scuola dell'infanzia anche se si sceglie un'istituto privato?

di , pubblicato il
L'inadempimento dell'obbligo vaccinale inibisce la frequenza alla scuola dell'infanzia anche se si sceglie un'istituto privato?

Salve ho visto che lei si presta a dare informazioni riguardo a quanto in oggetto. Vorrei sottoporle la situazione di mia figlia. Bene lei è vaccinata con i soli vaccini obbligatori fino ai suoi 12 mesi. Da quel momento in poi ho preso la decisione di non continuare a vaccinarla. Magari le potrà essere utile sapere che ho un primo figlio di 12 anni che ha tutti i vaccini in regola fino ad ora, anzi addirittura dall’ età di 6 anni faceva anche il vaccino antinfluenzale, e a lui è stato riscontrata 2 anni fa’ la sindrome di tourette e certificata.

A questo proposito io ho il presentimento perché solo di quello si può parlare che abbiano influito in modo importante i vaccini fatti. Da qui la presa di posizione di non voler continuare a vaccinare la piccola. Ecco tornando a lei a settembre 2018 inizia la scuola dell’ infanzia all’ età di 2 anni e 9 mesi, sono consapevole che gli mancano gli ultimi vaccini e vengo richiamata dalla segreteria x mettermi in regola, ma leggendo che posso autocertificare mia figlia ed essere coperta fino a marzo 2019, lo faccio. Adesso vorrei avere un quadro chiaro di cosa rischio. So che posso essere multata, so’ che potrebbero non far frequentare la scuola a mia figlia in quanto la scuola dell’ infanzia è facoltativa e obbligatoria solo dopo i 6 anni. Inoltre ma forse questo sarebbe più idoneo chiederlo direttamente alle strutture in questione, le scuole private (tipo le suore) é comunque obbligatoria la vaccinazione in regola oppure non facente parte né del comune e neanche statale non hanno vincoli del genere (se non per pura scelta)?.  La ringrazio anticipatamente per il tempo che impiegherà al mio caso, cordialmente la saluto.

Obbligo vaccinale: rischi e sanzioni

L’unico rischio che corre, come ha già preventivato, è quello relativo alla multa per non aver adempiuto all’obbligo dei richiami e dei nuovi vaccini, multa che varia dai 100 ai 500 euro in base a quanti sono i vaccini omessi.

Le ricordo, in ogni caso, che la sanzione amministrativa è comminata a bambino e non a famiglia e che se non effettua i richiami obbligatori per suo figlio maggiore la sanzione potrebbe, quindi, essere doppia (ma capisco benissimo la sua scelta, sono mamma anche io e anche io ho avuto i miei dubbi e le mie paure sul vaccinare i miei figli anche se in questa sede non posso esprimere il mio parere).

In ogni caso le voglio ricordare che la multa potrebbe essere impugnata con ricorso davanti al Giudice di Pace.

Obbligo vaccinale: per quali scuole?

Purtroppo la non accettazione della bambina a scuola non è limitata alle scuole pubblica: la frequenza scolastica le sarebbe proibita sia nelle scuole pubbliche che in quelle private poichè l’adempimento è necessario per l’iscrizione dei propri figli alla scuola di qualsiasi ordine e grado, sia pubblica che privata.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,